Benzina, rifornimento di carburante (Ansa)
Benzina, rifornimento di carburante (Ansa)

Continuano a salire i prezzi della benzina. Secondo le rilevazioni settimanali del ministero della Transizione ecologica, la benzina in modalità self ha raggiunto il prezzo medio nazionale di 1,676 euro al litro, un aumento di 5,7 centesimi rispetto alla settimana precedente. In rialzo anche il gasolio a 1,523 euro al litro, 6,8 centesimi in più della rilevazione del 20 settembre. Quasi eguagliato il record del 2014, quando la benzina volò a 1,681 euro al litro.

"Dall'inizio dell'anno, dalla rilevazione del 4 gennaio, un pieno da 50 litri è aumentato di 11 euro e 74 cent per la benzina e di 10 euro e 22 cent per il gasolio, con un rincaro, rispettivamente, del 16,3% e del 15,5%. Su base annua è pari a una batosta ad autovettura pari a 282 euro all'anno per la benzina e 245 euro per il gasolio", lamenta Massimiliano Dona, presidente dellUnione nazionale consumatori. Ancora meno rassicuranti le previsioni di Assoutenti: "I rincari della benzina alla pompa produrranno un aggravio di spesa. Sulla base dei listini odierni, una famiglia media deve mettere in conto una maggiore spesa per i rifornimenti di carburante pari a +344 euro su base annua in caso di auto a benzina, +310 euro per una auto a gasolio", afferma il presidente Furio Truzzi. "Una vera e propria stangata senza sosta, che si aggrava di settimana in settimana, con la corsa dei carburanti che appare inarrestabile e avrà effetti a cascata sui prezzi dei prodotti trasportati e sulle tariffe, con danni enormi per famiglie, industria e imprese".

"La benzina continua ad aumentare e costa oggi il 16,3% in più da inizio anno, +20,6% rispetto allo stesso periodo del 2020 - spiega Truzzi - Questo significa che un pieno di verde costa oggi +11,7 euro rispetto a inizio anno, +14,35 euro sul 2020. Il gasolio da gennaio ha subito invece un rincaro del +15,4%, mentre in un anno è cresciuto del +20,4%, con un aggravio di 12,9 euro a pieno". 

Benzina, Gran Bretagna in ginocchio: prezzi alle stelle

Esercito in allerta Oltremanica

Il prezzo dei carburanti è spinto al rialzo dal terzo aumento consecutivo delle quotazioni dei prodotti raffinati e dal Brent che ha toccato gli 80 dollari al barile. Ieri Goldman Sachs ha stimato possibile per il petrolio del Mare del Nord un livello di 90 dollari, visto l'andamento rialzista del mercato.