Giovedì 13 Giugno 2024

Battaglia legale sull’eredità di Niki Lauda. La vedova che gli donò un rene avrà il 16%

Il Tribunale regionale superiore ha stabilito che Birgit Wetzinger, vedova di Niki Lauda, ha diritto al 16% dell'eredità del pilota austriaco. La Fondazione Lauda aveva contestato la sua quota obbligatoria, ma la decisione è stata a favore della vedova.

Battaglia legale sull’eredità di Niki Lauda. La vedova che gli donò un rene avrà il 16%

Battaglia legale sull’eredità di Niki Lauda. La vedova che gli donò un rene avrà il 16%

A Birgit Wetzinger, 46enne vedova di Niki Lauda, spetta il 16% dell’eredità del defunto pilota austriaco, scomparso il 20 maggio di 5 anni fa. L’ha stabilito il Tribunale regionale superiore. La vedova Lauda ha prevalso nella controversia legale sulla sua quota obbligatoria nel patrimonio dell’ex campione del mondo di Formula 1 deceduto a 70 anni. La donna chiede una cifra tra i 20 e 30 milioni di euro. La Fondazione privata Lauda aveva definito Birgit Wetzinger "indegna di eredità" e sostenuto che non aveva diritto alla sua quota obbligatoria perché sospettata di aver nascosto opere d’arte nella sua eredità. Nel 2008 Birgit Wetzinger ha sposato Lauda, mentre tre anni prima gli aveva donato un rene a causa di una malattia che aveva colpito già da molti anni l’ex pilota di F1, probabilmente in conseguenza dell’incidente del 1976.