22 apr 2022

Bandi truccati, sospeso il rettore

Concorsi col trucco nell’università Mediterranea di Reggio Calabria. È quanto emerge dall’operazione Magnifica, condotta dalla Guardia di finanza su direttive della procura reggina, che ha portato all’interdizione per 10 mesi del rettore dell’ateneo, Santo Marcello Zimbone, e per 12 mesi del prorettore vicario Pasquale Catanoso, ex rettore. Gli indagati sono in tutto 52. Per il gip che ha emesso i provvedimenti quello che emerge è un "quadro disarmante". Tra i reati contestati agli otto indagati raggiunti dall’interdittiva, ci sono associazione per delinquere, concussione, corruzione, abuso d’ufficio, falsità ideologica e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente. Le indagini, condotte dal Nucleo di polizia economico-finanziaria di Reggio Calabria della Gdf, sono scaturite da un esposto di una candidata a un concorso per ricercatore risultata non vincitrice.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?