Roma, 22 aprile 2021 - Una balena grigia, di circa 7 metri, è stata avvistata ieri sulla costa di Fiumicino, a ridosso della foce del Tevere. La Guardia Costiera è riuscita a filmarla durante l'attività di vigilanza ambientale. L'esemplare di circa un anno di balena grigia, Wally, era già stato avvistato nei giorni scorsi a Ponza, Sorrento, Baia e Gaeta. Il cetaceo ha nuotato sotto costa presso il Vecchio Faro, poi si è diretto al largo verso nord.

Balena grigia avvistata a Fiumicino (Guardia Costiera)

L'avvistamento è stato dato sull'app #PlasticFreeGC della Guardia Costiera, che permette di segnalare la presenza in tempo reale di cetacei o di altri grandi vertebrati marini inviando una fotografia. La Guardia Costiera ha quindi ribadito l'invito ai natanti a non avvicinarsi all'animale per evitare di arrecargli disturbo, informando dell'incontro il comando più vicino.

L'appello: aiutiamola

La balena grigia della specie Eschrichtius robustus, che vaga nelle nostre acque, sta attirando l'attenzione degli studiosi:  "Questa specie, che normalmente vive nel Nord Pacifico, ad un passo dal Circolo Polare Artico attualmente, nelle nostre acque, si trova in un ambiente che non è il suo. Forse sta andando incontro a difficoltà, come la temperatura dell'acqua, la salinità, la presenza meno abbondante di cibo e probabilmente non sta conducendo un'esistenza facile, a miglia e miglia di distanza da 'casa sua'. Vogliamo aiutarla e ce la metteremo tutta. Il nostro sogno nel cassetto sarebbe quello di riaccompagnarla nel suo mare, ma l'impresa è difficile, se non addirittura impossibile", è l'appello di Adriano Madonna, biologo marino di EClab Laboratorio di Endocrinologia Comparata dell'Università di Napoli 'Federico II' e componente del gruppo di ricerca scientifica del Centro Culturale Ambientale della Lega Navale Italiana.