16 gen 2022

Torino, regolamento di conti fra baby gang: centinaia di ragazzini pronti alla rissa

I carabinieri disperdono le due bande di giovanissimi a Nichelino: si erano dati appuntamento sui social. Evitato il peggio

(DIRE) Roma, 16 gen. - Proseguono i controlli da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma volti al rispetto delle norme per il contenimento e la gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19, anche alla luce delle nuove disposizioni entrate in vigore nei giorni sorsi, in modo particolare sul tipo di mascherina in uso e sull'obbligo della certificazione verde rinforzata sui mezzi pubblici. I Carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante hanno sorpreso un avventore di un bar nei pressi di via Principe Umberto privo di Green Pass e lo hanno sanzionato unitamente al titolare del locale che ha omesso di controllarlo all'ingresso. Entrambi sono stati multati per 280 euro. I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno invece sanzionato il dipendente di una farmacia che svolgeva attivit
Carabinieri in azione (foto Dire)

Torino, 16 gennaio 2022 - Il peggio è stato evitato a Torino, dove due baby gang hanno tentato di scontrarsi per un regolamento di conti: non si tratta di qualche ragazzino, ma di decine e decine di adolescenti coinvolti. È accaduto ieri all'ora di cena a Nichelino, comune dell'hinterland torinese, in piazza Aldo Moro. Da una parte un'ottantina di ragazzi del posto, dall'altra un centinaio di giovani, di origine nordafricana, arrivati in autobus dal quartiere torinese Barriera Milano. La maggior parte ha tra i 13 e i 16 anni. 

Fortunatamente i carabinieri sono intervenuti prima che la situazione precipitasse, riuscendo a disperdere i ragazzi. Fatta eccezione per qualche scaramuccia, le due bande non sono di fatto venute a contatto. Si contano due feriti lievi. 

Le due baby gang si erano date appuntamento sui social: il luogo identificato per la rissa era un parcheggio vicino ad un supermercato  di Nichelino. Ed dè qui che i militari della compagnia di Moncalieri hanno raggiunto i ragazzi impedendo di fatto il parapiglia. Cinquanta i minori identificati: sul caso sono aperte le indagini. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?