Il modello dell'autocertificazione
Il modello dell'autocertificazione

Roma, 21 febbraio 2021 - Con mezza Italia tornata in zona arancione torna di stretta attualità il modello dell'autocertificazione che dovremo avere sempre quando effettueremo determinati spostamenti. Quando dovremo averla con noi? Come va compilata? E' utile un ripasso per rinfrescarsi la memoria proprio come si faceva a scuola.

Nuovo Dpcm o decreto Covid: quali differenze? Draghi sceglie

Bollettino sul Coronavirus in Italia del 21 febbraio. Contagi e dati

Draghi convoca le Regioni domenica alle 19

Autocertificazione: modello Pdf

Spostamenti fuori dal proprio comune

La Faq del governo dice che "gli spostamenti verso altri Comuni sono consentiti esclusivamente per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute". In questo caso dovreme avere con noi l'autocertificazione indicando se lo spostamento è motivato da ragioni di lavoro, salute (le prime due caselle) o situazioni di necessità (ricomprese nella terza casella "altri motivi ammessi dalle vigenti normative ovvero dai predetti decreti, ordinanze e altri provvedimenti che definiscono le misure di prevenzione della diffusione del contagio"). In ogni caso dobbiamo indicare l'indirizzo iniziale e quello di destinazione.

Regole per la zona arancione: cosa si può fare

Zona arancione e sport: quando posso uscire dal Comune

Parenti e amici

All'interno del proprio comune gli spostamenti sono liberi e quindi non serve l'aujtocertificazione. Restano i soliti dubbi per le visite a parenti e amici. "Per quanto riguarda le visite ad amici o parenti, in quest’area è consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un'altra abitazione privata abitata dello stesso Comune, tra le ore 5.00 e le 22.00, a un massimo di due persone, oltre a quelle già conviventi nell'abitazione di destinazione". Non si capisce però come armonizzare questa prescrizione colm fatto che all'interno del comune i movimenti sono liberi.

I piccoli Comuni

Se abito in un piccolo comune a determinare condizioni posso uscire. "Sarà possibile, anche nelle zone arancioni, per chi vive in un Comune fino a 5.000 abitanti, spostarsi liberamente, tra le 5 e le 22, entro i 30 km dal confine del proprio Comune (quindi eventualmente anche in un’altra Regione), con il divieto però di spostarsi verso i capoluoghi di Provincia: di conseguenza, sarà possibile anche andare a fare visita ad amici e parenti entro questi limiti orari e territoriali". In questo caso è necessaria l'autocertificazione: dovremo indicare lo spostamento nella terza casella "altri motivi ammessi..." specificando la destinazione ma non il nome del parente o dell'amico che andiamo a trovare. 

La spesa

I negozi in zona arancione sono aperti, ma posso andare a fare la spesa in un comune vicino? La Faq spiega: "Laddove quindi il proprio Comune non disponga di punti vendita o nel caso in cui un Comune contiguo al proprio presenti una disponibilità, anche in termini di maggiore convenienza economica, di punti vendita necessari alle proprie esigenze, lo spostamento è consentito, entro tali limiti, che dovranno essere autocertificati". Anche in questgo caso serve l'autocertificazione. "altri motivi ammessi..." e specifica del motivo e dell'indirizzo.

Seconda casa

Secondo l'ultima interpretazione è possibile raggiungere la seconda casa  - rispettando precise limitazioni - anche da una regione arancione. In tal caso serve l'autocertificazione da compilare come sopra.