I rilievi dei carabinieri
I rilievi dei carabinieri

San Severino Marche (Macerata), 26 gennaio 2015 - Tragedia sfiorata a San Severino. Il treno locale che da Castelraimondo giunge in stazione con ripartenza fissata alle 19.29 in direzione di Tolentino ha investito una donna del luogo che, per fortuna, dopo il singolare sinistro è rimasta cosciente e non sembra in pericolo di vita. Il convoglio stava per giungere alla stazione ferroviaria settempedana quando Miranda Orazi, nata nel 1952, ha tentato di attraversare il passaggio a livello di via Eustachio, passando sotto le sbarre abbassate, per fare ritorno alla casa di riposo Lazzarelli dove attualmente risiede. Non avvedendosi del treno che stava già transitando, è stata colpita dal primo vagone solo lateralmente, per sua fortuna. Nel ricadere a terra si è ferita, anche se, come detto, non in maniera grave. Gli altri pedoni che si trovavano nelle vicinanze delle sbarre hanno subito chiamato i soccorsi. In breve sono giunti sul luogo dell’incidente il 118, i vigili del Fuoco della stazione di Tolentino ed i carabinieri della compagnia di Tolentino e della stazione di San Severino, i quali hanno provveduto ad effettuare i rilievi di rito. I sanitari del Pronto intervento hanno deciso per il trasporto della donna al reparto di ortopedia dell’ospedale di Camerino.  I passeggeri sono stati costretti a rimanere in attesa per circa un’ora. Dopodiché, con il placet delle forze dell’ordine, il treno ha ripreso la sua marcia alla volta di Tolentino con gli ovvi disagi per la sosta forzata e dopo qualche problema alla viabilità cittadina.