Ancora fango sui Maneskin (nella foto), il gruppo italiano vincitore dell’Eurovision Song Contest. Stavolta l’attacco arriva dalla tv Bielorussa CTV, filo Lukashenko. "Un bestiario dei pervertiti, omosessuali degenerati, spazzatura che sa di Aids. Per fortuna non l’hanno trasmesso in Bielorussia". Damiano, frontman della band italiana che ha superato al concorrente d’Oltralpe data per superfavorita, era stato accusato dalla tv francese di aver fatto uso di cocaina durante la finale. Accuse smentite dal test antidroga a cui il cantante si è sottoposto.

"Un altro attacco al mondo libero e all’Europa che non possiamo tollerare". A denunciarlo Yuri Guaiana della segreteria di Più Europa. "Ringraziamo l’associazione bielorussi in Italia Supolka che ha diffuso questo video, che conferma ancora di più quale sia la parte giusta in cui stare: quella dell’Europa”, conclude Guaiana.