Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Salute Itinerari

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

L'asteroide 2018 rc stanotte vicinissimo alla Terra. Come vederlo dall'Italia

Il corpo celeste sarà osservabile poco dopo la mezzanotte. "Nessun rischio di collisione con la Terra"

Ultimo aggiornamento il 8 settembre 2018 alle 11:36
Asteroide

Roma, 8 settembre 2018 - Sguardo al cielo stanotte per vedere l'asteroide che saluterà la Terra da molto vicino, all'interno della distanza che ci separa dalla Luna, ma senza rischi per il nostro pianeta. L'asteroide si chiama 2018 RC, ha il diametro di 50 metri, e domani, domenica 9 settembre, alle ore 14:09 italiane transiterà a circa 220.000 chilometri, ossia poco più della metà della distanza lunare.

Scoperto il 3 settembre dal progetto Atlas, dell'università delle Hawaii che cerca gli asteroidi vicini alla Terra, il 'sasso cosmico' sarà osservabile dall'Italia nella notte tra oggi e domani, poco dopo la mezzanotte, a ridosso del passaggio ravvicinato. Per osservarlo sarà sufficiente un piccolo telescopio. "È un passaggio di tutta sicurezza, senza rischi di collisione con la Terra, ma è un'occasione preziosa per osservare questo corpo celeste", ha rilevato l'astrofisico Gianluca Masi responsabile del Virtual Telescope. I passaggi ravvicinati di questo tipo sono infatti l'occasione per osservare questi piccoli corpi celesti che vagano intorno alla Terra, conoscerli meglio e per prepararsi in futuro ad affrontare eventuali minacce". "L'osservazione è alla portata di un piccolo telescopio del diametro di 10-15 centimetri da puntare nella costellazione zodiacale dell'Acquario, "dunque l'asteroide sarà visibile a sud, a circa 30 gradi di altezza, poco dopo la mezzanotte", ha detto Masi. Tra oggi e il 10 settembre, l'asteroide, ha aggiunto "si muoverà dalle costellazioni della Balena e dell'Acquario verso quella del Sagittario, passando da quelle del Pesce Australe e del Microscopio".

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.