Roma, 22 agosto 2018 - ASIA Argento contrattacca. «Non ho mai avuto alcuna relazione sessuale con Bennett», dice. Bennett è il giovane attore americano che aveva accusato Asia di aver praticato sesso orale con lui, quando il ragazzo aveva 17 anni. In California, fare sesso con persone al di sotto dei 18 anni è reato: per questo motivo, Bennett l’avrebbe ricattata, ottenendo 380mila dollari, secondo quanto scritto due giorni fa dal New York Times. «Nego e respingo il contenuto dell’articolo pubblicato dal New York Times che sta circolando nei media internazionali», scrive Asia. «Sono profondamente scioccata e colpita leggendo notizie che sono assolutamente false. Non ho mai avuto alcuna relazione sessuale con Bennett. Quello che mi ha legato a lui per alcuni anni è stato solo un sentimento di amicizia, terminata quando, dopo la mia esposizione nella nota vicenda Weinstein, Bennett (che versava in gravi difficoltà economiche e che aveva precedentemente assunto iniziative giudiziarie anche nei confronti dei suoi stessi genitori, rivolgendo loro richieste milionarie) inopinatamente mi rivolse una esorbitante richiesta economica». Uno scambio di sms con Anthony Bourdain, pubblicato da Tmz, riapre però il mistero: «Non è stato stupro ma ero gelata. Lui era sopra di me dopo avermi detto che sono stata la sua fantasia sessuale da quando aveva 12 anni» avrebbe scritto Asia al suo compagno, riferendosi a Bennett.

L'sms di Bourdain: "Anima torturata che vuole spillarci soldi" 

BENNETT, ex attore bambino, che interpretava il figlio della Argento nel film Ingannevole è il cuore sopra ogni cosa, e che poi ha interpretato Star Trek e altri film, in effetti aveva fatto causa ai propri genitori per un milione e 700mila dollari: sarebbero stati colpevoli di nascondergli i guadagni ottenuti nei film. «Bennett – spiega Asia Argento – sapeva che il mio compagno, Anthony Bourdain, era percepito come uomo di grande ricchezza e che aveva la propria reputazione da proteggere, in quanto personaggio molto amato dal pubblico. Anthony insisteva che la questione venisse gestita privatamente e ciò corrispondeva anche al desiderio di Bennett. Decidemmo di gestire la richiesta di aiuto in maniera compassionevole e di venirgli incontro» E POI: «Questo è l’ennesimo sviluppo di una vicenda per me triste che mi perseguita da tempo e che a questo punto non posso che contrastare assumendo nel prossimo futuro tutte le iniziative a mia tutela nelle sedi competenti». Bennett, all’inizio, aveva chiesto 3,5 milioni di dollari: il suo avvocato e la legale di Argento, Carrie Goldberg, esperta di casi di ricatti, avevano trovato un accordo sul pagamento di 380mila dollari. Ieri mattina, sul caso è intervenuto anche Dario Argento, il regista cult di film horror e padre dell’attrice. «Non ho ancora sentito mia figlia», ha detto ieri a un quotidiano romano. «Non mi va di parlare di questo fatto finché non ho un’idea precisa. Bisogna vedere se queste accuse sono vere».

L'attrice: mai fatto sesso con lui, e nemmeno molestato

Dal punto di vista giudiziario, Asia non è al momento indagata, ha reso noto la polizia di Los Angeles nella sua pagina Facebook. «Il dipartimento della polizia di Los Angeles è consapevole delle notizie dei media secondo cui Asia Argento è stata coinvolta, nel 2013, in un presunto incidente nell’area di Marina del Rey. Al momento non ha individuato nessun rapporto su fatti penali in relazione all’incidente. Il nostro ufficio speciale ha cominciato a cercare di contattare la presunta vittima per documentare possibili accuse penali». Per ora non ci sono indagini, ma potrebbero essercene».

Asia Argento choc, avrebbe pagato un baby attore