1 Le manette

Il 29 aprile 7 terroristi, rifugiati in Francia e accusati di reati commessi in Italia tra gli anni ’70 e’80, vengono arrestati. Altri due si costituiscono il giorno dopo. Il decimo, Maurizio di Marzio, è latitante. Il 10 maggio per lui dovrebbe scattare la prescrizione.

2 Le accuse

Dei fermati, quattro dovrebbero scontare condanne all’ergastolo. Il più noto è Giorgio Pietrostefani (nella foto), ex capo del servizio d’ordine di Lotta Continua, condannato per l’omicidio Calabresi, che deve scontare ancora 14 anni.

3 Il rilascio

I 9 fermati sono stati rilasciati il giorno dopo. Per loro inizia un lungo iter giudiziario verso l’estradizione o la conferma della residenza in Francia. Le loro posizioni non sono uguali e alcuni sono diventati cittadini francesi a tutti gli effetti.