2 In una Hong Kong sempre più sotto il tallone di Pechino finisce in manette anche il magnate dei media Jimmy Lai: comparso in tribunale per delle accuse di frode, è stato arrestato in aula. A Lai, 73 anni, fondatore e proprietario del tabloid Apple Daily, schierato a favore delle riforme democratiche, è stata negata la libertà su cauzione per un presunto "pericolo di fuga". Il processo partirà ad aprile con un giudice nominato secondo la nuova e contestata legge sulla sicurezza nazionale imposta sulla città dalla Cina.