11 gen 2022

Arrestata la Narcos della Magliana Presa anche la figlia

La donna della Banda della Magliana torna in carcere. Fabiola Moretti, 66 anni, è tra gli arrestati di un’operazione anti droga a Roma conclusasi con l’arresto di 21 persone. La donna è accusata di traffico di droga e in sostanza per chi indaga era lei a comprare lo stupefacente a Napoli per rifornire le piazze di spaccio che l’organizzazione gestiva nella capitale. Anzi per il Gip di Roma era lei "la leader del gruppo", "una che ha fatto del narcotraffico la sua professione". Fabiola Moretti, compagna di personaggi di spicco della Banda della Magliana come Antonio Mancini e Danilo Abbruciati, secondo il capo di imputazione citato nell’ordinanza, agiva da intermediario per l’acquisto di cocaina e in più di una circostanza si è recata a Napoli per reperire la sostanza stupefacente. Secondo il gip la donna "è leader del suo gruppo familiare e si prodiga per recupere forniture di stupefacenti a vantaggio delle due associazioni a delinquere. Vive del narcotraffico del quale fa professione". E a finire in carcere questa volta anche sua figlia, Nefertari Mancini, 28 anni.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?