Fiori, un pallone e un orsacchiotto lasciati sul luogo dell'omicidio
Fiori, un pallone e un orsacchiotto lasciati sul luogo dell'omicidio

Roma, 15 giugno - Sequestrati dai carabinieri computer e cellulare di Andrea Pignani, l'uomo che nei giorni scorsi ha ucciso nel comprensorio ad Ardea i due fratellini Fusinato e il pensionato Salvatore Ranieri. Verranno effettuati accertamenti per stabilire se contengano elementi utili alle indagini. E intanto è al vaglio la posizione della madre dell'ingegnere informatico con problemi psichici, che si è suicidato dopo aver compiuto la strage, per quanto riguarda la mancata denuncia della pistola di proprietà del marito, una guardia giurata, che non fu denunciata alla sua morte, avvenuta nel novembre 2020, come obbligatorio per legge. Oggi erano in corso le autopsie delle quattro persone decedute: i due bambini, di 10 e 5 anni, Daniel e David Fusinato, che si stavano recando al parco, il pensionato che passava in bibicletta e il killer, che avrebbe colpito le vittime a caso e si è poi suicidato, dopo essersi barricato in casa.