L'app Mitiga Italia era stata usata per la finale di Coppa Italia (Ansa)
L'app Mitiga Italia era stata usata per la finale di Coppa Italia (Ansa)

Roma, 4 giugno 2021 - Stop all'app "Mitiga Italia". Il Garante per la protezione dei dati personali ha disposto infatti il blocco provvisorio dei trattamenti dei dati personali nei confronti della società che gestisce l'app che era stata utilizzata per la prima volta il 19 maggio scorso per consentire l'ingresso alla finale di Coppa Italia al Mapei Stadium di Reggio Emilia degli spettatori in possesso di certificazione verde attestante l'avvenuta vaccinazione, la guarigione o lo stato di negatività dal Covid-19. La misura si è resa necessaria essendo emersa la possibilità che l'app, nei prossimi giorni, potesse essere utilizzata per governare l'accesso a altri eventi e spettacoli o altre iniziative sportive.

Nel suo provvedimento il Garante ha sottolineato come non esista al momento una valida base giuridica per il trattamento di dati, anche particolarmente
delicati come quelli di natura sanitaria, effettuato mediante l'app e finalizzato ad accertare la situazione 'Covid free' di quanti partecipino ad avvenimenti sportivi nonché ad altre manifestazioni pubbliche o accedano a locali aperti al pubblico.

La società Mitiga, infine, avendo il 1° aprile sottoposto all'Autorità l'applicativo, avrebbe comunque dovuto astenersi da ogni trattamento di dati non essendo decorso il tempo previsto dal Regolamento per l'assunzione di una decisione da parte della stessa Autorità. Il blocco ha effetto immediato e si protrarrà per il tempo necessario a consentire all'Autorità la definizione dell'istruttoria avviata.

Matrimoni 2021 e Covid, le regole: dal numero di invitati a tavola al tampone