Andrea Muzii, campione del mondo di memoria (Instagram)
Andrea Muzii, campione del mondo di memoria (Instagram)

Zhuhai, 1 dicembre 2019 - "Basta allenarsi". La fa semplice Andrea Muzii, neo campione del mondo di memoria, incoronato a Zhuhai, in Cina, dove negli ultimi tre giorni ha sfidato concorrenti da tutto il mondo. In lizza per il titolo c'erano 170 partecipanti: il 20enne romano li ha superati tutti, accumulando un punteggio di 8.170 che gli è valso il gradino più alto del podio. Andrea ha battuto due temibili atleti mongoli, Purevjav Erdenesaikhan, secondo classificato con 7.203 punti, e Lkhagvadotj Batbayar, terzo con 7.112 punti. 

Studente di medicina, Andrea Muzii, ha iniziato a gareggiare solo quest'anno dopo neanche due anni di training, diventando in breve tempo uno dei più abili 'memory athletes', tanto vincere il Campionato europeo in Svezia. Solo due settimane dopo il titolo mondiale. "Non è un dono naturale - ammette candidamente - occorre solo conoscere le tecniche di memoria, come l'antichissimo metodo del 'palazzo della memoria', ed allenarsi con costanza ogni giorno".

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

New European memory champion and 2nd in the official world ranking!🏆🇮🇹

Un post condiviso da Andrea Muzii (@muziiandrea) in data:

Muzii detiene 17 primati italiani, 8 europei e 6 del mondo. Non sfidatelo mai al tavolo da gioco: tra i record mondiali battuti dal giovane romano in Cina c'è infatti il massimo numero di carte da gioco memorizzate in mezz'ora: 1829 per la precisione (più di 35 mazzi mischiati e ricostruiti senza errori).

La prossima tappa è a Dubai nel 2020 con le Memoriadi, le Olimpiadi dei campioni della memoria. Un appuntamento da non dimenticare.