Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
29 mag 2022

Anche Mosca vuole la sua Norimberga "Alla sbarra i nazisti dell’Ucraina"

Il tentativo di scrivere la storia per via giudiziaria. Da Londra a Kiev, in molti cercano di replicare un modello irripetibile

29 mag 2022
massimo
Cronaca

di Massimo Donelli I primi sono gli inglesi. Non è passato nemmeno un mese dall’invasione russa dell’Ucraina, quando, il 20 marzo, 140 accademici, uomini di legge e politici, fra cui gli ex premier Gordon Brown, 71 anni, laburista, e John Major, 79 anni, conservatore, chiedono che Vladimir Putin, 69 anni, e i suoi collaboratori siano giudicati da un tribunale internazionale simile a quello del processo di Norimberga. Pochi giorni dopo, il 5 aprile, il presidente Volodymyr Zelensky, 44 anni, parla alle Nazioni Unite e scandisce: "Chiunque abbia dato ordini criminali e chiunque li abbia attuati uccidendo la nostra gente deve essere portato davanti a un tribunale sul modello di Norimberga". Ieri, la città tedesca viene evocata per la terza volta: "Stiamo progettando di organizzare un tribunale internazionale" dice Denis Pushilin, 41 anni, leader della autoproclamata e filorussa Repubblica popolare di Donetsk. E trova subito l’appoggio di Sergej Aksënov, 50 anni, Capo della Repubblica di Crimea dal 2014, fedelissimo di Putin: "Un tribunale nell’Ucraina orientale occupata dalla Russia servirebbe da lezione per coloro che hanno dimenticato Norimberga". Cinquecentomila abitanti, città bavarese 140 chilometri. a nord ovest di Monaco, Norimberga è entrata nella Storia il 20 novembre 1945, quando cominciò il processo ai gerarchi nazisti sopravvissuti. La sentenza arrivò quasi un anno dopo, il 1° ottobre 1946: 12 dei 24 imputati furono condannati a morte per impiccagione (H. Göring, J. von Ribbentrop, W. Keitel, A. Rosenberg, A. Jodl, W. Frick, J. Streicher, H. Frank, E. Kaltenbrunner, F. Sauckel, A. Seyss-Inquart, M. Bormann); 3 ebbero l’ergastolo (R. Hess, W. Funk, E. Reder); 4 pene minori (K. Dönitz, K. von Neurath, B. von Schirach, A. Speer); 3 furono assolti (F. von Papen, H. Schacht e H. Fritzsche). Göring si suicidò in cella; gli altri 11 condannati a morte vennero giustiziati nella notte del 15 ottobre. Il ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?