"Abbiamo appena iniziato a combattere!!!.". Donald Trump non si arrende. Ieri ha salutato così su Twitter i sostenitori in marcia su Washington per protestare contro l’elezione di Joe Biden e la decisione della Corte Suprema di non sostenere l’azione legale promossa dal Texas. Mossa tesa a ribaltare l’esito del voto e appoggiata non solo dall’amministrazione Trump, ma anche da 18 stati Usa a guida repubblicana e da oltre 100 membri repubblicani del Congresso. "Wow! Migliaia di persone si stanno riversando per le strade di Washington per stoppare il furto delle elezioni. Non lo sapevo, ma li ho visti!", ha commentato il presidente. Nella notte tafferugli e arresti. Domani Biden sarà incoronato dal Collegio dei grandi elettori.