Era la tarda serata del 14 settembre 2016 quando Abd El Salam, un operaio egiziano di 53 anni e sindacalista dell’Usb, venne investito da un tir davanti ai cancelli della Gls di Piacenza, dove si stava svolgendo un sit in di protesta dei lavoratori nell’ambito di una dura vertenza e perse la vita. "Un omicidio padronale", lo definì immediatamente l’Usb, che nelle ore e nei giorni successivi proclamò diverse manifestazioni e scioperi. Ma nel 2020 il Tribunale di Piacenza ha assolto l’autista che lo investì.