Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
8 mag 2022

Altro che tregua, Mosca alza il tiro "Biden è già in guerra contro di noi"

Le accuse del presidente della Duma. La Nato più dura di Kiev: mai il via libera all’annessione della Crimea

8 mag 2022
tommaso strambi
Cronaca

di Tommaso Strambi Anna è una vecchia novantenne ucraina. Se ne sta aggrappata al suo bastone, quasi fosse l’unica ancora di salvezza e come una litania, in lacrime, continua a chiedere: "Quando finirà la guerra?". È sopravvissuta al secondo conflitto mondiale e racconta di non aver mai visto tanta brutalità, come in questi ultimi due mesi. Intorno le strade sono deserte, ovunque ci sono crateri e palazzi inceneriti. Tutto è avvolto in un silenzio irreale, spezzato solo dal suono lugubre, incessante dei colpi dell’artiglieria. Negli ultimi giorni nei territori dell’Oblast di Kharkiv, l’esercito russo avanza verso Severodonetsk, nei cui sobborghi sono in corso scontri tra le forze separatiste filo-russe e l’esercito ucraino. Si spara strada per strada. E alla vigilia del 9 maggio, in cui i russi celebrano la Giornata della Vittoria, niente lascia presagire ad una svolta diplomatica che segni la fine della guerra, auspicata da Anna. Anzi, tutt’altro. Il conflitto sembra entrare in una nuova fase. Ancora più cruenta. Come si percepisce anche dalle accuse che il presidente della Duma russa, Vyacheslav Volodin, rivolge agli Stati Uniti. Sul suo canale Telegram, Volodin punta l’indice contro gli Usa che "partecipano attivamente alle ostilità in Ucraina". "Non si tratta solo della fornitura di armi e attrezzature – continua il presidente della Duma –, Washington coordina e sviluppa le operazioni militari per contro del regime nasista di Kiev". Il riferimento, neppure troppo velato, è alle rivelazioni del New York Times secondo cui l’intelligence americana avrebbe passato alle forze militari ucraine le informazioni per colpire gli obiettivi russi. Parole pesanti che mirano ad allargare il conflitto al di fuori dei confini dell’Ucraina. E, così anche l’apertura dell’altra notte del presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, che si è detto pronto a sedersi ad un tavolo di negoziato con la Russia se le forze militari di ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?