25 gen 2022

Allarme gas, le Borse bruciano 390 miliardi

I rischi di uno scontro militare in Ucraina che potrebbe coinvolgere la Nato fa realizzare, assieme ad altri ingredienti economici, la tempesta perfetta per i mercati azionari, che da tempo viaggiavano sui massimi e che hanno corretto pesantemente, con Milano che è stata di qualche frazione la Borsa peggiore. Piazza Affari ha chiuso la prima seduta della settimana con l’indice Ftse Mib in ribasso del 4,02% a 25.972 punti. Un ‘lunedì nero’ che, per i 600 titoli maggiori del Vecchio continente, si è tradotto in 386 miliardi di capitalizzazione persi in una sola seduta. Male sono andati tutti settori: i ribassi maggiori sono stati accusati dai titoli informatici, con l’indice europeo del loro comparto che ha ceduto quasi il 6%. Mentre sale la tensione al confine tra Russia e Ucraina insieme ai prezzi del gas europei, Mosca assicura che non ci saranno conseguenze per gli approvvigionamenti del Vecchio Continente in caso di conflitto (il 30% del metano arriva dall’Ucraina). Il Cremlino ha definito "falsa isteria" le ipotesi secondo cui la Russia, in risposta a possibili sanzioni per l’escalation Ucraina, potrebbe interrompere le forniture. "Questo è un altro brillante esempio della finta isteria, che si costruisce attraverso notizie false e provocatorie", ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov. Mosca, "nei momenti più difficili delle sue relazioni con l’Occidente è stata un garante affidabile della sicurezza energetica dell’Europa", ha aggiunto. "La Russia non ha mai dato a nessuno, motivo di dubitare della sua affidabilità", ha ricordato il portavoce del presidente Vladimir Putin (foto). "Osserviamo costantemente la situazione in Ucraina. Siamo in contatto con l’ambasciata e le agenzie di sviluppo regionale che ci hanno confermato che tutto procede normalmente. Abbiamo sentito questa mattina la Zhytomyr regional development agency e ci hanno detto che per ora non ci sono segnali che fanno presagire ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?