Ma cosa potremo comprare in questi giorni

di festa? Intanto, come sempre, generi alimentari. Aperture a macchia di leopardo per le catene dei supermercati, nella sostanza orientate alla chiusura a Pasqua e all’apertura parziale a Pasquetta (ma lo schema salta per quelle catene che prevedono una autonomia dei singoli punti vendita). Nelle attività considerate essenziali rientrano anche farmacie, tabaccherie, edicole e fioristi. Ma anche in questo caso, non è possibile tracciare una mappa di chi sceglierà di rimanere aperto.