Roma, 17 febbraio 2020 - La tragedia di Pisa - dove un neonato di due mesi è morto in un incidente probabilmente schiacciato dall'airbag - fa tornare di estrema attualità le regole per il corretto utilizzo dei seggiolini per bambini in auto e in particolare nel caso in cui i seggiolini vengano montati sui sedili anteriori, dove è presente l'airbag. 

Fino a poco tempo fa, si riteneva che i bambini molto piccoli dovessero sedere, durante i viaggi in auto, su un seggiolino montato sul sedile posteriore. Ora, anche se per i più piccoli i sedili posteriori sono comunque considerati più sicuri almeno sino ai due anni di età, il codice della strada prevede che i bambini di qualsiasi età possano viaggiare sui sedili davanti, ovviamente assicurati con le cinture di sicurezza e seduti su seggiolino o rialzo. 

Ma c'è un altro passaggio obbligatorio, ovvero disattivare l'airbag, letale per i bambini al di sotto del primo anno e comunque molto pericoloso anche per quelli un po’ più grandi che viaggiano nel senso di marcia. Allora ecco cosa bisogna fare se si decide di montare il seggiolino del vostro bambino sul sedile passeggero anteriore.

Per i bambini fino ai 15 mesi di età circa, il seggiolino del gruppo 0 o 0+ deve essere montato nel senso opposto a quello di marcia e l’airbag da quel lato deve essere non presente o disattivato. Dai 9 kg in poi e quindi dai seggiolini del gruppo 1 in avanti, il seggiolino può essere installato nel senso di marcia, ma sempre avendo prima disattivato l'airbag.

Perché? Perché il pallone salvavita si apre in pochi millesimi di secondo in caso di urto ed è tarato per sostenere il peso del corpo di un adulto che viene proiettato in avanti. Con tutta evidenza, però, un bambino di pochi chili viene schiacciato - come drammaticamente avvenuto a Pisa - dalla pressione in caso di incidente.