Rinunciare alle prerogative dell’appartenenza alla famiglia imperiale, per vivere "una vita pacifica" nel suo nuovo matrimonio. È questa la "scelta necessaria" rivendicata da Mako, la nipote dell’imperatore giapponese Naruhito, che ieri ha registrato il suo matrimonio col giovane borghese Kei Komuro, in un contesto lontano dallo sfarzo dei matrimoni ufficiali della Casa del Crisantemo. Mako ha ammesso che la loro decisione di sposarsi, peraltro in permanenza di una disputa finanziaria che riguarda la...

Rinunciare alle prerogative dell’appartenenza alla famiglia imperiale, per vivere "una vita pacifica" nel suo nuovo matrimonio. È questa la "scelta necessaria" rivendicata da Mako, la nipote dell’imperatore giapponese Naruhito, che ieri ha registrato il suo matrimonio col giovane borghese Kei Komuro, in un contesto lontano dallo sfarzo dei matrimoni ufficiali della Casa del Crisantemo. Mako ha ammesso che la loro decisione di sposarsi, peraltro in permanenza di una disputa finanziaria che riguarda la famiglia di Komuro, ha provocato qualche mal di pancia. Ma ormai le nozze erano necessarie "per vivere nella felicità, proteggendo i nostri sentimenti". "Io amo Mako-san, ho soltanto una vita e voglio spenderla con la persona che amo", ha dichiarato Komuro. Si tratta di parole d’ispirazione per i giovani giapponesi. Ma si tratta anche di una rivendicazione orgogliosa rispetto alle critiche che sono piovute addosso al giovane sposo. Mako, 29 anni, ha segnalato una volontà di creare una crasi col suo status, rinunciando a ricevere i 150 milioni di yen (1,15 milioni di euro) accordati alle principesse che lascino la Casa imperiale per sposare un borghese. Ed è la prima volta che una principessa decide di non ricevere quel denaro, che viene assegnato per consentire ai membri della Casa imperiale di avere una vita dignitosa dopo aver lasciato il loro ruolo. Si tratta di denaro pubblico. Va tenuto presente che i membri della Famiglia imperiale non sono neanche registrati all’anagrafe giapponese, non hanno uno stato civile, quindi per loro farsi una vita al di fuori della Casa imperiale vuol dire cominciare da zero. La nuova vita dei due giovani, ufficialmente fidanzati da settembre 2017, ripartirà da New York. Mako ha lasciato la famiglia inchinandosi rispettosamente ai genitori e abbracciando la sorella Kako. In attesa del trasferimento nella Grande Mela, risiederanno in un condominio a Tokyo. La decisione di non tenere una vera conferenza stampa post nozze è dovuta a un "forte senso di ansia" della sposa, che ha sofferto di disturbo da stress post-traumatico, a causa delle polemiche sui social legate a una disputa finanziaria che ha coinvolto la madre dello sposo e alla scelta di fidanzarsi con un semplice borghese, senza una goccia di sangue blu. "Voglio trascorrere la mia vita con Mako e creare una famiglia, sostenerci a vicenda nei momenti felici e in quelli difficili", ha detto Kei, suo ex compagno. "Ci saranno tempi duri, ma come fatto finora, uniremo le forze e andremo avanti insieme", ha garantito.

red. est.