Katerina Bakhvalova, 27 anni
Katerina Bakhvalova, 27 anni

Sono finite sotto processo per aver raccontato le proteste antiregime, ora rischiano fino a tre anni di carcere per aver svolto il proprio mestiere di giornaliste. L’ultima, l’ennesima, storia di repressione che arriva dalla Bielorussia riguarda due giovani reporter di 27 e 23 anni, Katerina Bakhvalova e Daria Chultsova. Sono accusate di aver fomentato le manifestazioni contro "l’ultimo dittatore d’Europa" Aleksandr Lukashenko con i loro servizi televisivi: imputazioni che le due croniste hanno respinto davanti alla corte e che il Comitato per la protezione dei giornalisti (Cpj) ha definito "assurde". Nonostante i numerosi appelli internazionali a liberare le giornaliste, il processo contro di loro si è aperto ieri a Minsk.