12 apr 2022

Accoltellato a morte alle giostre Fermati due ragazzini di 15 anni

NAPOLI

Uno sguardo ritenuto di troppo. Una richiesta di chiarimenti ben presto trasformatasi in rissa. E poi la comparsa di coltelli, tra urla e fuggi fuggi generale, in un’area popolata di giostrine, dove la domenica sera dovrebbero trovare spazio solo divertimento e spensieratezza. È il contesto nel quale è stato ammazzato, nella zona del quartiere Leopardi di Torre del Greco, Giovanni Guarino (foto). Avrebbe compiuto 19 anni a maggio. Raggiunto da un fendente al cuore, è deceduto nonostante il trasporto in ospedale, dove non è stato possibile salvargli la vita. Accusati della sua morte sono due giovani di appena 15 anni le cui singole responsabilità vanno ancora chiarite del tutto. Per loro in serata è scattato il provvedimento di fermo di polizia. Ad incastrarli le macchie di sangue trovate sui loro vestiti. All’ospedale è giunto anche l’amico che era con Giovanni, anch’egli 19enne. I medici l’hanno sottoposto a un intervento chirurgico per le diverse ferite riportate in varie parti del corpo, una delle quali a pochi millimetri dal cuore. È grave ed è in prognosi riservata, ma non sarebbe in pericolo di vita.

I due ragazzi fermati sarebbero entrambi vicini ad ambienti criminali di Torre Annunziata. Da registrare anche momenti di tensione all’ospedale, all’arrivo di Giovanni Guarino e del suo amico 19enne. Parenti e amici in preda alla disperazione avrebbero sfogato la rabbia dando calci e pugni a porte e pareti del presidio. Almeno quattro le porte danneggiate. Nessuna minaccia, invece, al personale medico e infermieristico in servizio. Numerose le reazioni.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?