Momenti di tensione al funerale di Ornella Pinto, 39 anni, uccisa dal marito nella notte tra venerdì e sabato scorsi.

Una delle sorelle della vittima ha respinto la corona di fiori mandata dai suoceri, strappando il biglietto di accompagnamento. La cerimonia, nella cattedrale di Napoli, è stata officiata dall’arcivescovo Battaglia. Il feretro di Ornella, la cui morte ha scosso l’intera città, è stato salutato con un lungo applauso. Per l’omicidio è stato arrestato il marito, Pinotto Iacomino, 43 anni, che dopo averle inferto dodici coltellate era scappato per centinaia di chilometri

per poi presentarsi, spontaneamente, ai carabinieri di Montegabbione, in provincia di Terni. La coppia aveva

un bambino di due anni, ora affidato ad altri familiari.