Ciò che il principe Andrea temeva è realtà: un imbarazzante processo pubblico negli Usa. Il giudice di New York Lewis Kaplan ha infatti respinto la sua richiesta di archiviare la causa civile intentata dalla 38enne Virginia Giuffre (insieme nella foto all’epoca, con Ghislaine Maxwell), che lo accusa di averla sessualmente abusata tre volte nel 2001, quando a 17 anni gli fu presentata e offerta dal defunto finanziere Jeffrey Esptein e dalla sua fidanzata Ghislaine Maxwell. La difesa del duca di York aveva sostenuto che il principe è protetto dall’accordo del 2009 tra Epstein e Giuffre in cui la donna rinunciava in cambio di 500mila dollari al diritto di denunciare anche altri "potenziali imputati". Iil dibattimento potrebbe tenersi tra settembre e dicembre. Senza escludere la citazione di eventuali testi di Buckingham Palace, come i figli del duca. Intanto girano voci di un possibile accordo extragiudiziario. La mamma sovrana non ha nessuna intenzione di pagare (a carico del contribuente) le spese per il processo, costringendo il duca a valutare la vendita del suo chalet in Svizzera da 20 milioni di euro.