di Giampaolo Pioli È bella, altera e tosta. Non ha alcun timore reverenziale nei confronti dei 35.000 agenti in servizio che dovrà comandare tra meno di due settimane. Keechant Sewell, 49 anni in una New York che ha visto insieme all’impennata del Covid anche quella del crimine e degli assalti di strada, sarà la nuova comandante della polizia della città. Non solo la prima donna, ma anche la prima police-commissioner di colore come il neoeletto sindaco Eric Adams, anche lui con un...

di Giampaolo Pioli

È bella, altera e tosta. Non ha alcun timore reverenziale nei confronti dei 35.000 agenti in servizio che dovrà comandare tra meno di due settimane. Keechant Sewell, 49 anni in una New York che ha visto insieme all’impennata del Covid anche quella del crimine e degli assalti di strada, sarà la nuova comandante della polizia della città.

Non solo la prima donna, ma anche la prima police-commissioner di colore come il neoeletto sindaco Eric Adams, anche lui con un passato di capitano nell’uniforme blue.

La Keechant ha superato una selezione molto impegnativa ed è stata preferita anche al capo della polizia di Seattle interessato a quel posto, ma Adams era incline a scegliere una donna proprio per dimostrare che i talenti anche nelle forze dell’ordine non sono solo al maschile. Nel 2020 la Sewell era diventata capo dei detective della Nassau County dove coordinava un dipartimento di 2300 persone in gran parte agenti bianchi ma la sua fama aveva superato da tempo i confini dello stato di New York perché nei suoi 23 anni di servizio era stata non solo una leader nella sezione dei narcotici ma anche negli interventi sotto copertura, prima di diventare una famosa negoziatrice di ostaggi. Queste qualità le serviranno tutte per affrontare un programma di riorganizzazione della polizia di New York che ha avuto sempre un rapporto difficile e ostile col sindaco De Blasio. La Sewell ha già detto che, seguendo le indicazioni di Adams che ieri l’ha presentata ufficialmente nel Queens davanti alla modeste case popolari del Queensbridge House dove è nata, vuol puntare da un lato alla tolleranza zero nei confronti delle gang e del crimine, ma dall’altro intende dimostrare che userà la mano pensate contro quegli agenti che si sono resi responsabili di abusi e violenze nei confronti dei cittadini, e in particolare della comunità afro-americana ritenuta da sempre il bersaglio più facile.

Un maggior livello di addestramento anche sul piano sociale, diventerà uno dei requisiti principali per i nuovi agenti. Con un sindaco democratico ma centrista, e appoggiato anche da larghe fette di elettori moderati, la Sewell che non è mai stata iscritta a nessun partito diventerà presto il perno della sicurezza pubblica e della bonifica di molti quartieri che ormai sono ritornati pericolosi come ad esempio Harlem dove ha sede la Columbia University e dove è stato accoltellato a morte pochi giorni fa un brillante dottorando italiano.