Ha aperto ad Ayia Napa (Cipro) il primo museo sottomarino del Mediterraneo. ’Esposte’ 93 opere dell’artista britannico Jason deCaires Taylor, ispirate all’interazione tra uomo e natura, molte derivate dalla mitologia greca.

Le sculture, realizzate con materiali marini come sassi, rocce e conchiglie, sono state collocate in un’area sabbiosa, a una distanza di duecento metri dalla costa, a profondità comprese tra i sei e i dieci metri, in modo da attirare una varietà di creature marine. Nelle intenzioni del museo infatti c’è l’obiettivo di arricchire la biodiversità dell’area, con la creazione di una straordinaria foresta sottomarina, la prima del suo genere al mondo. Per dare il massimo impulso alla biodiversità, Taylor usa la tecnica di posizionare le sue sculture lontano dalle barriere coralline esistenti, in aree di aridi banchi di sabbia. Un modo anche per tenere alla larga certe spedizioni subacquee troppo disinvolte ma anche per mettere Cipro sulla mappa mondiale delle immersioni.