Ha tentato di impiccarsi, a 9 anni, con una corda e una sedia nel bagno della sua scuola. Per fortuna, una bambina è stata salvata in extremis dalla maestre e poi ha ammesso di aver tentato una folle challenge lanciata sui social. È accaduto a Lecce, pochi giorni dopo la morte di un bambino di nove anni, trovato impiccato nella sua cameretta, a Bari, dai genitori, e ancor prima la tragedia di Antonella a Palermo. La bambina, che frequenta la scuola elementare, aveva chiesto alle maestre di poter andare in bagno e aveva portato con sé una corda. Sono state alcune compagne di scuola a notare ciò che stava accadendo e ad allertare il personale scolastico. Nel bagno sono arrivate immediatamente le maestre.