Armando Zamparini, 23 anni, viveva in Inghilterra. da qualche anno Aveva conseguito una laurea in un’ università britannica
Armando Zamparini, 23 anni, viveva in Inghilterra. da qualche anno Aveva conseguito una laurea in un’ università britannica
di Deborah Bonetti Giallo a Londra: ieri pomeriggio è stato trovato morto il giovane Armando Zamparini, figlio dell’ex patron del Palermo Calcio, Maurizio. Armando aveva 23 anni e viveva in Inghilterra ormai da qualche anno, dopo aver conseguito una laurea in una università britannica. Il giovane è stato ritrovato senza vita giovedì sera, ma la segnalazione del decesso è scattata solo ieri. Il padre Maurizio, 80 anni, insieme a Laura Giordani, madre di Armando, sono partiti per la capitale inglese, dove sono stati ricevuti dal Console Generale d’Italia, Marco Villani. "Posso confermare che Armando Zamparini è deceduto – ha detto Villani – ma...

di Deborah Bonetti

Giallo a Londra: ieri pomeriggio è stato trovato morto il giovane Armando Zamparini, figlio dell’ex patron del Palermo Calcio, Maurizio. Armando aveva 23 anni e viveva in Inghilterra ormai da qualche anno, dopo aver conseguito una laurea in una università britannica. Il giovane è stato ritrovato senza vita giovedì sera, ma la segnalazione del decesso è scattata solo ieri.

Il padre Maurizio, 80 anni, insieme a Laura Giordani, madre di Armando, sono partiti per la capitale inglese, dove sono stati ricevuti dal Console Generale d’Italia, Marco Villani.

"Posso confermare che Armando Zamparini è deceduto – ha detto Villani – ma non sono nella condizione di dare altre notizie. Il coroner ha avviato la pratica per gli accertamenti, che sono la procedura standard in questi casi, quando la vicenda riguarda qualcuno così giovane come Armando".

Il console ha aggiunto: "Per ora non ci sono sospetti sulle cause di morte e l’indagine del coronerè soltanto una prassi di default".

Nonostante il ragazzo sembrasse inizialmente morto in una camera d’albergo, altre versioni lo danno deceduto in casa propria, a Londra, trovato senza vita dalla governante. Ci sono inoltre voci che Armando, nonostante la giovane età, avesse problemi di cuore, anche se questo potrebbe non c’entrare con le cause di morte. Si attende quindi l’esito dell’autopsia. Pare che il giovane fosse in procinto di iniziare un nuovo lavoro

nella capitale.

Non è chiaro se la nuova avventura lavorativa, che avrebbe dovuto partire proprio ieri, possa avere inciso sullo stato d’animo

del ragazzo, noto agli amici come Armandino. Il giovane era il quinto, adorato figlio di Maurizio Zamparini e l’unico nato dal secondo matrimonio con Laura Giordani.

L’imprenditore, fondatore della catena di supermercati ‘‘Mercatone Zeta‘‘ (poi ceduta alla francese Conforama) ha quattro altri figli più grandi avuti dalla prima moglie: Diego, Andrea, Silvana e Greta. Chi conosceva il più piccolo Zamparini ha ricordato gli anni in cui Armandino è cresciuto sui campi del Palermo e come soleva trattenersi con i giocatori dopo gli allenamenti. Ieri il Palermo Calcio ha pubblicato una nota di cordoglio sul proprio sito ufficiale: "Il presidente Dario Mirri e tutta la famiglia del

Palermo FC si stringono nel terribile dolore per la scomparsa prematura di Armando, figlio dell’ex presidente rosanero Maurizio Zamparini. Il ricordo di Armandino è e rimarrà vivido nei collaboratori del Palermo che lo hanno conosciuto e visto crescere durante il periodo della presidenza Zamparini in viale del Fante. Ai genitori e i familiari di Armando, le più sentite condoglianze". "Armando si è spento serenamente nel suo appartamento a Mayfair, Londra – hanno dichiarato in una nota i legali della famiglia Zamparini –. Al concludersi di tutte le formalità amministrative – sarà riportato in Italia dai suoi genitori e lì sepolto. La famiglia non rilascerà ulteriori dichiarazioni, ma esprime gratitudine per le condoglianze ricevute e chiede gentilmente che la propria privacy venga rispettata mentre piangono la scomparsa del loro unico figlio".

Ieri Zamparini è rimasto in contatto con il Console Generale e con l’Ambasciatore d’Italia nel Regno Unito, Raffaele Trombetta e si è recato personalmente dal coroner.