Minorenni al cellulare
Minorenni al cellulare

"Mi sono innamorato, ma siamo lontani, mandami una tua foto". Dietro a questa richiesta via chat, all’apparenza ingenua, si nascondeva in realtà una pericolosa trappola, che ha trasformato una relazione social in un incubo per una tredicenne dell’area metropolitana di Torino. La giovane è diventata infatti la vittima di un ragazzo, poco più grande di lei ma sempre minorenne che, prima con l’inganno e poi con le minacce, si è fatto inviare foto e video dal contenuto esplicito. Solo il coraggio del padre, e le indagini della polizia, sono riusciti a dare un nome e un volto a chi si proteggeva dietro un falso account e a denunciare il giovane per estorsione e per produzione e cessione di materiale pedopornografico.