6 gen 2022

"A 13 anni feci impazzire Modugno Il mio sogno? Ballerino di tip tap"

Il cantante torna a Sanremo e ritrova Morandi: "Con lui e Al Bano dovevamo fare un trio, poi saltò tutto" "Da piccolo urlai nelle orecchie a Mimmo: Tu si’ ’na cosa grande. E lui mi disse che avevo una bella voce"

andrea
Cronaca

di Andrea Spinelli "Credo che i sogni nascano non dalla ragione, ma dal desiderio, non dalla testa, ma dal cuore" scrive Massimo Ranieri nella sua recente autobiografia Tutti i sogni ancora in volo, citando il Dostoevskij de Il sogno di un uomo ridicolo. E a quel desiderio, a quel cuore, lui è ricorso per dire di sì alla chiamata del Festival di Sanremo con Lettera al di là del mare, quando s’è reso conto che le lancette del tempo avevano iniziato ad andare più veloci dei timori di tornare sul palco. Perché ha aspettato 25 anni per tornare al Festival? "Perché non trovavo la canzone giusta. Due anni fa ci ho fatto un pensierino con Mia ragione, poi mi sono reso conto di averla eseguita pubblicamente togliendole il requisito previsto dal regolamento: essere inedita. Così mi sono limitato a cantarla da ospite e a duettare Perdere l’amore con Tiziano Ferro". Stavolta invece… "Come ho sentito questa canzone di Fabio Ilacqua mi sono detto: eccola qua". Di cosa parla Lettera al di là del mare? "Di emigrazione. Una canzone molto umana. Mi ha dato la stessa emozione di quando ho ascoltato per la prima volta ‘Perdere l’amore. Qualcosa di irrazionale, difficile da spiegare". Sfida d’altri tempi quella con Morandi, in gara pure lui. "Già, sembra di essere tornati a Canzonissima, quando lui vinceva con Scende la pioggia e l’anno successivo gli restituivo la pariglia vincendo io con Vent’anni. E poi ancora nel ’73 con Erba di casa mia. Ci chiamavano i Rivera e Mazzola della canzone… dopo cinquant’anni si riforma la coppia". C’è stato un momento in cui ha pensato addirittura di fare ditta con lui e con Al Bano. "L’idea di mettere in piedi un trio l’ha avuta Al Bano e quando me l’ha proposta gli ho risposto ‘magari…’, invitandolo però a chiederlo lui al ‘bolognese’. Già perché, da ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?