Bauli in piazza, la protesta dei lavoratori dello spettacolo contro le chiusure. Dal 26 aprile tornano spettacoli e concerti
Bauli in piazza, la protesta dei lavoratori dello spettacolo contro le chiusure. Dal 26 aprile tornano spettacoli e concerti

RIPARTONO

FIERE E CONGRESSI

Disco verde dal 1 luglio, sempre e solo in zona gialla, per convegni, fiere e congressi, sempre nel rispetto dei limiti del distanziamento e della capienza massima. Le fiere internazionali anticiperanno la partenza al 15 giugno. Per gli eventi con particolare affluenza di pubblico, sarà richiesto il pass che attesti la "non contagiosità". Al vaglio l’ipotesi di sottoporre a tampone gli standisti.

VIA LIBERA

ALLE TERME

Buone notizie per gli amanti del relax e del benessere termale che dal 1 luglio potranno ricominciare a prenotare nelle strutture situate nelle regioni a zona gialla, tenute a osservare il rispetto dei protocolli anti Covid. L’ingresso ai centri benessere dovrebbe essere regolato da prenotazione e l’elenco delle presenze conservato per 14 giorni. Sarà anche possibile accedere ai presidi termali per sottoporsi alle cure, mai sospese nei mesi scorsi.

SI RIVEDONO

I PARCHI DIVERTIMENTO

Dal 1 luglio riapriranno i cancelli nelle zone gialle i parchi tematici e di divertimento. Anche in questo caso i gestori sono tenuti a osservare le linee guida stabilite dal decreto del governo per evitare che le strutture si trasformino in acceleratori di contagi. Ma le associazioni di categoria, che denunciano perdite del giro d’affari pari all’80 per cento, protestano e esprimendo "sconcerto e profonda delusione" per la riapertura posticipata a luglio, invocando di anticipare il riavvio della stagione.