{{IMG_SX}}Roma, 8 giugno 2008 - Il futuro della guerra alle zanzare, ingaggiata ogni estate da milioni di italiani esasperati, potrebbe essere una singolare pianta tropicale di nome Catambra, capace di tenere lontani i fastidiosi insetti in modo del tutto naturale. Parte da Buccinasco, paesone a sud di Milano con 30.000 abitanti, il 'progetto pilotà che sfrutta la Catambra, pianta originaria dell'America Boreale, per liberare il paese dal ronzante flagello.

 

Nel quartiere 'Musicistì, infatti, là dove già c'è tanto verde e diversi canali d'acqua, verrà a breve realizzata un'area delimitata da questa nuova specie dalle proprietà 'miracolosamentè repellenti. La Catambra, con la sua forma tondeggiante, oltre ad offrire delle zone d'ombra dove potersi riparare dai raggi del sole, è infatti un ottimo rimedio contro le zanzare grazie al 'catalpolò, sostanza che contiene in misura almeno 4 volte superiore ad ogni altro esemplare della specie, particolarmente efficace per tenere lontano gli insetti nocivi, compresa la zanzara tigre che da alcuni anni ha infestato la nostra penisola.

 

"Parchi, giochi e natura - spiega il sindaco Loris Cereda - sono alcune delle priorità dell'amministrazione comunale che, proprio alle aree verdi del territorio, ha dedicato un'attenzione particolare. Quindi, dopo il progetto dei 'nuovi boschì, recentemente approvati dalla Regione Lombardia, stiamo già studiando la realizzazione di nuovi spazi verdi per così dire 'innovativì dove i bambini possano giocare e i più grandi godere del fresco dell'ombra dei nostri alberi senza essere tormentati da zanzare e moscerini». La Catambra 'sbarcà a Buccinasco grazie ad un buccinaschese doc: Simone Bicocchi, 36 anni perito agrario, titolare della Green System, unico distributore autorizzato per Milano e provincia.


"Avendo sperimentato le proprietà di questa pianta
(3.5 metri l'altezza massima, 6 la larghezza della chioma) - spiega Bicocchi - stiamo studiando un progetto che coinvolga anzitutto amministrazioni, scuole e asili. Ma questo non significa che chiunque lo desideri non la possa sistemare sul proprio balcone". Anche perchè la Catambra non è una pianta pretenziosa: può essere esposta sia al sole che all'ombra, non ha bisogno di essere potata, non fiorisce e soprattutto non emette odori percepibili dall'uomo.