Italia News
 TV   FOTO E VIDEO BLOG SERVIZI LAVORO ANNUNCI CASA
EMERGENZA INTEGRAZIONE

Temi choc dei bimbi di Ponticelli:
"E' giusto bruciare i campi rom"

Quasi univoco il commento dei ragazzini dai 9 agli 11 anni sollecitati a raccontare l'episodio. La preside: "C'è chi ha raccontato di aver partecipato al raid e molti hanno avuto i genitori protagonisti" Commenta
 

Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

Roma, 28 maggio 2008 - Un nuovo incendio è stato appiccato in un campo rom abbandonato a Ponticelli, quartiere di Napoli al centro di proteste anti-nomadi dallo scorso 10 maggio, quando una 16enne rom tento di rapire una bimba di 6 mesi.


Resti di baracche e masserizie sono stati dati alle fiamme nel campo di via Virginia Woolf. I vigili del fuoco hanno spento il rogo.

 

A SCUOLA

Temi choc in una classe di Ponticelli, alle porte di Napoli, sull'assalto ai campi rom e sull'incendio delle baracche. Nella scuola San Giovanni Bosco, ragazzini dai 9 agli 11 anni, nei loro temi hanno scritto frasi come "Hanno fatto bene e visto che non se ne sono andati con le buone abbiamo dovuto usare le maniere forti".

 

Oppure: "Io penso che noi napoletani abbiamo fatto bene a cacciarli via". Si tratta, riferiscono «Il Giornale», «La Repubblica» e «Il Mattino», di temi e disegni di un istituto dove, dopo il tetativo di rapimento da parte di una rom di una bambina, la vicenda è diventata argomento quotidano.


La preside dell'Istituto, chiamata in causa, non nega la gravità delle affermazioni riportate nei temi e afferma: "C'è chi ha raccontato di aver partecipato al raid e molti hanno avuto i genitori protagonisti".
Gli alunni dell'Istituto comprensivo San Giovanni Bosco stanno discutendo da giorni su quanto accaduto a pochi metri di distanza dalle loro classi, quando Ponticelli insorse contro i rom dopo che una sedicenne nomade tentò di rapire una bimba di pochi mesi.

 

Gli insegnati hanno così chiesto ai ragazzi di descrivere cosa hanno provato in temi e disegni e la risposta è arrivata. "Non siamo razzisti -scrive tra l'altro un alunno nel suo tema- ma loro si sono presi troppo la mano e quindi noi abbiamo dovuto incendiare i loro campi".

  • 28/05/2008 13:07
    Ma BASTA ....
    Bene, allora andatevene da soli. Siete o no un popolo nomade? O lo siete solo quando vi fa comodo esserlo?? Se qui non siete graditi, uscite fuori dall' Italia, (nessuno con un pò di sale in zucca vi pregherà di restare). Della feccia ne abbiamo più che in abbondanza della nostra.
  • 28/05/2008 13:32
    ...
    Andate a fare i nomadi a casa vostra (Romania).
  • 28/05/2008 17:49
    Adalberto
    questi temi mi danno solo la conferma che il rapimento è una montatura per cacciare i rom. Ma visto il livello di bestialità dei napoletani, almeno della maggioranza di essi,mi chiedo: ma non sono meglio i Rom?
  • 28/05/2008 18:52
    Paolo 72
    Premetto che i napoletani mi piacciono sempre meno ma i bimbi non hanno scritto niente di sbagliato...
  • 28/05/2008 20:06
    flavio
    caro adalberto non penso tu legga i quotidiani visto che difendi i rom.....non auguro a nessuno e neanche a te che un giorno quache rom cerchi di rapirti un figlio! poi vorrei vedere se la pensi nella stessa maniera
  • 28/05/2008 21:46
    Buonisti, sempre buonisti ...
    Purtroppo i buonisti non smettono mai di scrivere ca....e (vero adalberto?!?). Un bell'incontro del 3° tipo con un bel zingaro armato dalle peggiori intenzioni che sequestra o un tuo famigliare o nella migliore ipotesi ruba "solo" beni e ricordi personali sudati da una vita di duro lavoro è una esperienza che si capisce benissimo che ti è mancata. Mi sa che ti ci vorrebbe. Provare per credere !! Poi, se riesci a sopravvivere all'incontro ci racconti com'è andata e come poi la pensi. Auguri.
  • 29/05/2008 16:26
    Presidente
    Ma che se ne vadano tutti! Vanno espulsi dal primo all'ultimo con le maniere forti, hanno ampiamente dimostrato di causare solo problemi, pesare sulle spalle del contribuente onesto (perchè mai dovremmo sfamarli a spese nostre?), tiranneggiare coi deboli (da veri vigliacchi senza valori quali sono), insozzare ogni posto che attraversano... I bambini hanno scritto cose non giuste, ma giustissime, non se ne può più di parassiti e zingaraglia criminale.
  • Sono presenti 7 commenti
 

Cerca  su Quotidiano.net nel Web

LA FOTO DEL GIORNO

rifiuti a napoli

Rifiuti, l'Italia deferita
alla Corte europea

La commissione ha assunto la decisione perché "nonostante siano stati fatti progressi per migliorare il sistema non ci sono certezze sui tempi". Ben 70 senatori hanno firmato la mozione anti-Bassolino che sarà discussa entro 30 giorni Commenta

LEGGI LA NOTIZIA