Sergio Mattarella
Sergio Mattarella

Roma, 17 marzo 2021 - Nel giorno del 160° anniversario dell'unità d'Italia, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è intervenuto con una dichiarazione nella quale ha elogiato lo spirito e la forza dell'Italia in un contesto così duro come quello creato dal diffondersi della pandemia da Covid. "L'Italia, colpita duramente dall'emergenza sanitaria, ha dimostrato ancora una volta spirito di democrazia, di unità e di coesione - ha detto Mattarella nella dichiarazione rilasciata dal Quirinale -. Nel distanziamento imposto dalle misure di contenimento della pandemia ci siamo ritrovati più vicini e consapevoli di appartenere a una comunità capace di risollevarsi dalle avversità e di rinnovarsi".

Il capo dello Stato ha parlato anche anche di inno e bandiera come "simboli più cari e riconosciuti della nostra Patria" ed ha esortato gli italiani "a un impegno comune e condiviso, nel quadro del progetto europeo, per edificare un Paese più unito e solido, condizione necessaria per una rinnovata prosperità e uno sviluppo equo e sostenibile".

"Il coronamento del sogno risorgimentale - afferma Mattarella - ha suggellato l'identità di Nazione, che trae origine dalla nostra storia più antica e dalla nostra cultura. Le generazioni che ci hanno preceduto, superando insieme i momenti più difficili, ci hanno donato un Paese libero, prospero e unito. Rivolgo un deferente pensiero e l'omaggio di tutto il popolo italiano ai cittadini che hanno contribuito a costruire il nostro Paese".