Il promontorio del Conero, da esplorare in bici
Il promontorio del Conero, da esplorare in bici

Fare cicloturismo nelle Marche vuol dire scoprire una realtà molto eterogenea, fatta di scorsi paesaggistici molto vari e armoniosi, borghi, arte, storia e cultura. E le spiagge adriatiche. Si tratta di percorsi perlopiù collinari, con molti tratti sterrati e uno sbocco naturale sul mare che riempie il cuore e il cervello di aria buona. Scopriamo tre dei percorsi più famosi – da fare in un solo giorno - che si possono fare in bici, attorno al promontorio del Conero, con difficoltà e chilometraggi differenti, ma con la bellezza come denominatore comune. I meno allenati possono utilizzare bici elettriche, da noleggiare in loco.
 

PERCORSO DEL PASSERO SOLITARIO
Si tratta di un itinerario con difficoltà media, per un totale di 43 km con continui saliscendi. Il percorso del Passero Solitario parte dal mare, a Porto Recanati: dopo pochi chilometri di pianura si inizia a salire verso Recanati attraverso i colli dell’Infinito celebrati da Giacomo Leopardi nelle sue poesie. Si passa poi da Potenza Picena e si fa ritorno a Porto Recanati. Nel percorso ci sono da segnalare due salite importanti, una anche con un tratto di sterrato, e quindi si raccomanda l’uso di bici da trekking o mountain bike. I meno allenati possono affrontare il percorso con una moderna e-bike per godere a pieno del paesaggio senza affaticarsi troppo.
 

LE DUE SORELLE
Un altro percorso per scoprire il Conero in bici è quello cosiddetto delle Due Sorelle, che porta il nome di una delle spiagge bianche più belle della zona. Si tratta di un itinerario di difficoltà alta, con sentieri tecnici ed impegnativi; qui è fondamentale l’uso di una mountain bike. In totale sono 38 km, con partenza da Marcelli di Numana, per poi transitare per i paesi di Numana e Sirolo, con le loro spiagge sassose di acqua cristallina. Dopo una sosta rinfrescante si riparte sui pedali per l’ascesa al Monte Conero e si chiude con il ritorno a Marcelli di Numana.
Un itinerario da evitare per i principianti se non forniti di bici elettriche.


ABBADIA DI FIASTRA
Sempre dalla località di Marcelli di Numana parte un tracciato di 106 chilometri in bici: è un’altra possibilità per fare un giro panoramico alla scoperta dei percorsi più caratteristici del Conero. L’itinerario prosegue verso Recanati e la visita alla stupenda abbazia di Chiaravalle a Abbadia di Fiastra, nella bassa valle del Fiastrone. Il ritorno a Marcelli di Numana prevede le tappe intermedie di Macerata e Montefano. Si tratta di un itinerario di media difficoltà, asfaltato, che può essere percorso anche con bici da strada senza particolari problemi.