Miguel Angel Zotto e Daiana Guspero
Miguel Angel Zotto e Daiana Guspero

9 marzo 2017. Giunto alla settima edizione, il Festival Internazionale della Danza di Roma, organizzato dall’Accademia Filarmonica Romana e dal Teatro Olimpico, si prepara ad aprire il sipario e incantare gli spettatori romani.
Nel ricco programma dell’edizione 2017, spettacoli di grandi coreografi internazionali per abbracciare le più variegate tradizioni di danza provienti da tutto il mondo.
Dal balletto al tango, dalla danza contemporanea alle tradizioni popolari. Dal 14 marzo al 4 maggio, il programma del festival tocca generi diversi per compiere un viaggio intorno al globo, attraverso una delle arti sceniche più antiche.
Primo spettacolo del festival vede protagonista Miguel Angel Zotto. Questa leggenda del tango argentino porta, per la prima volta in Italia, lo spettacolo Tango, Raíces Argentinas. Una coreografia appassionante e coinvolgente che trasporta gli spettatori nella storia e nelle radici di una delle danze più sensuali ed eleganti di tutti i tempi. Lo spettacolo parte dalla potenza selvaggia degli indios del Nuovo Mondo, per poi esplorare il folklore delle serate intorno al fuoco dei gauchos delle pampas sudamericane. Ecco le origini del tango, il ballo della gente di Buenos Aires, di italiani, francesi, tedeschi, russi, che si incontrano in balere e cortili. A contraddistinguere questa ipnotizzante danza sono l’eleganza, la passione controllata, la carica di emozioni che, dal palco, contagiano la platea di spettatori. Lo spettacolo è in scena dal 14 al 26 marzo.
Il festival prosegue in aprile con Romeo e Giulietta, coreografia del Balletto del Sud, firmata da Fredy Franzutti e ispirata alla storia d’amore più celebre di tutti i tempi e all’emozionante partitura di Prokof’ev. Sempre ad aprile, Caruso, la nuova attesissima creazione della Mvula Sungani Physical Dance, rende omaggio a due grandi artisti italiani: Lucio Dalla e Enrico Caruso. Uno spettacolo potente e innovativo che nasce dalla fusione tra la physical dance e la poesia della splendida lirica di due grandi cantautori italiani.
Altro appuntamento irrinunciabile della manifestazione è la vetrina aperta sulla danza contemporanea. Sul palco del Teatro Olimpico torna a maggio, Aterballetto, una delle compagnie italiane più prestigiose a livello internazionale. Per questa edizione del Festival Internazionale di Danza, Aterballetto presenta le due coreografie Words and Space di Pokorny e Bliss di Johan Inger.
Preparatevi a godere di un viaggio tra i ritmi e le emozioni che la danza risveglia, addentrandosi, sinuosa come i corpi dei suoi ballerini, nei meandri più profondi dell'animo umano.

Il festival si svolge al teatro Olimpico di Roma, piazza Gentile da Fabriano 17. Biglietti dai 23 euro. Sono disponibili riduzioni e abbonamenti.