Foto: nemoelguedes CC0 Public Domain
È una ricetta semplice, quella della frittata, ma c'è una bella differenza tra cucinarne una buona e una invece perfetta. Come sempre, quando parliamo di cucina, i dettagli fanno la differenza.

SBATTERE LE UOVA
Prima di tutto, olio di gomito: che si utilizzi una forchetta oppure una frusta, le uova (rigorosamente intere) devono essere sbattute a lungo e con decisione. Volendo ottenere un composto più spumoso è possibile aggiungere un filo di latte o, per chi non lo digerisce bene, un goccio d'acqua.

PREPARARE GLI INGREDIENTI
Da qui in avanti è una questione di tempismo: la frittata cuoce piuttosto in fretta e di conseguenza occorre avere già pronti tutti gli eventuali ingredienti aggiuntivi. Per esempio, i funghi o le cipolle devono essere cotti in anticipo, mentre prezzemolo ed erba cipollina devono già essere stati tagliati fini.

LA COTTURA

È importante identificare il giusto momento per versare le uova nella padella: in questo caso il consiglio è di tenere d'occhio la schiuma del burro, che inizia a sgonfiarsi esattamente quando la temperatura è perfetta per la cottura della frittata. Se al posto del burro si preferisce un goccio d'olio, allora bisogna valutarne la consistenza. Appena versato in pentola è ancora piuttosto denso e progressivamente la temperatura ne riduce la densità e lo fa "correre" più velocemente sul fondo della padella, quando la si muove utilizzando il manico: è il momento ideale per iniziare a cuocere la frittata. Al di là della scelta fra burro e olio, se per caso si perde il momento, è meglio ricominciare da capo, per evitare l'altrimenti fastidioso retrogusto di bruciato.

GLI EXTRA
Un'esperta delle coccole in cucina come la scrittrice Isabel Allende suggerisce di sbattere le uova in una bella ciotola di porcellana e magari canticchiare una canzone nel corso della preparazione: sono espedienti che non hanno alcuna influenza sul sapore o l'aspetto finale, ma aumentano il buonumore. E si sa che con gli occhi della felicità tutto sembra più bello e buono.