Milano, 23 luglio2018 - C’è un luogo a Roma, nella capitale che da secoli esibisce la propria grande bellezza, in grado di stupire più di altri? Di certo la Cappella Sistina toglie il fiato più di altri pur immani tesori della città eterna. Le figure che affollano le pareti affrescate donano emozioni talmente forti da lasciare chiunque attonito e sconcertato da una simile inimmaginabile potenza visiva. Una meraviglia che racconta una storia intensa e lontana, realizzata da artisti che hanno illuminato un'epoca:Botticelli, Perugino, Pinturicchio e Michelangelo Buonarroti. Una meta obbligata per chiunque visiti la Capitale. Di fronte a un tale intricato insieme di storie sacre e di capolavori dell'arte, gran parte di quanto racchiude la Cappella Sistina finisce per sfuggire, lasciando solo un'impressione, una grande emozione che, per quanto indimenticabile, non restituisce gli infiniti contenuti degli affreschi. 

Lo show è ideato e diretto da Marco Balich - deus ex machina delle cerimonie olimpiche da Torino 2006 a Rio 2016, nonché di Palazzo Italia e dell'Albero della Vita per Expo Milano 2015 - con la consulenza scientifica dei Musei Vaticani. Si avvale della collaborazione di Sting per il tema musicale principale. "Giudizio Universale" nasce dalla contaminazione di diverse forme artistiche: da un lato l’azione fisica della performance teatrale incontra il fascino immateriale degli effetti speciali, dall’altro la tecnologia più avanzata si mette al servizio di un racconto per parole e immagini mai visto prima.

In occasione dell'estate, tutti i venerdì fino ad ottobre è possibile abbinare, ad un prezzo speciale, la visione dello spettacolo 'Giudizio Universale' e la visita in notturna dei Musei Vaticani e della Cappella Sistina. Inoltre, per permettere allo spettatore di usufruire delle Aperture Notturne dei Musei del Papa, vengono proposte repliche pomeridiane ad hoc, in lingua italiana, con speciali vantaggi riservati ai visitatori dei Musei Vaticani.