Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Salute

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

I vini italiani migliori secondo le donne giapponesi

Rossi, bianchi e bolle: ecco quali vini hanno conquistato i Sakura Award 2017, la kermesse giapponese che prevede esclusivamente sommelier donne 

Ultimo aggiornamento il 29 marzo 2017 alle 12:32
Una delle sommelier dei Sakura Award – Foto: http://www.sakuraaward.com
Di fronte alla sterminata produzione vinicola italiana, è difficile scegliere cosa valga la pena di essere assaggiato. Un suggerimento può essere quello di rivolgersi alla propria enoteca di fiducia, oppure consultare le guide annuali o i premi assegnati a livello internazionale. In quest'ultimo caso è interessante ascoltare il responso dei Sakura Award 2017, recentemente assegnati in Giappone.

La peculiarità di questi riconoscimenti è che a degustare e giudicare sono esclusivamente sommelier donne, radunate nella Wine & Spirits Culture Association dall'autorevolissima Yumi Tanabe, il cui giudizio è tenuto in forte considerazione da produttori di livello gigantesco (come quelli della Champagne o del Bordeaux).

I Sakura Award prendono in considerazione bottiglie da tutto il mondo. Qui elenchiamo le italiane che hanno conquistato il premio più alto fra quelli consegnati, vale a dire il Diamond Trophy (gli altri sono: medaglia d'argento, d'oro e doppio oro).

ROSSI FERMI
Aglianico del Vulture Piano del Cerro, annata 2013 (produttore: Vigneti del Vulture)
Canace, annata 2013 (produttore: Cantina Diomede)
Ghiaie della furba, annata 2012 (produttore: Capezzana)
Soprasassi Toscano Rosso, annata 2012 (produttore: I Sodi)

BIANCHI FERMI
Falesco Bianco Lazio, annata 2016 (produttore: Falesco)
12 e mezzo malvasia del Salento, annata 2016 (produttore: Varvaglione vigne e vini srl)
Terre del noce chardonnay, annata 2016 (produttore: Mezzacorona)
Amatore bianco, annata 2016 (produttore: Cielo e terra spa)

BOLLE

Lambrusco Ca' del lupo Brut, annata 2014 (produttore: Ferrarini)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.