Julianne Moore tra i firmatari della petizione anti-Trump (Olycom)
Julianne Moore tra i firmatari della petizione anti-Trump (Olycom)

Hollywood (California), 27 luglio 2016 - Proprio nel giorno dell'incoronazione di Hillary Clinton a prima donna candidata per la Casa Bianca, le star di Hollywood scendono in campo contro Donald Trump. Un centinaio di attori e cantanti ha firmato una petizione per denunciare e respingere quella che definiscono "l'ideologia dell'odio" del candidato repubblicano alla Casa Bianca.
Non è del tutto una novità, visto che a più riprese le star della musica - per ultimi la famiglia Pavarotti - hanno 'vietato' al tycoon di non usare le loro canzoni per la campagna elettorale, sostanzialmente per gli stessi motivi.

"Siamo una coalizione di artisti che oggi si uniscono a milioni di americani nell'impegno per sconfiggere il nominato repubblicano alla Casa Bianca - recita il testo on line - pensiamo che sia nostra responsabilità fare uso di piattaforme pubbliche per mettere in luce i pericoli di una presidenza Trump e le minacce reali poste dalla sua candidatura". 
Tra i firmatari spiccano gli attori Kerry Washington, Julianne Moore, Patricia Arquette, Jane Fonda e Woody Harrelson, le star della musica Russell Simmons, Michael Stipe e DJ Spooky

Donald Trump e AdeleTra gli altri brani impiegati da Trump per le sue manifestazioni elettorali ci sono 'Tiny dance' di Elton John, le canzoni tratte dai musical 'Cats' e 'Il fantasma dell'opera'.