Faccio prima a dire subito che non ci credevo.
Mi sono sbagliato.
Per l’ennesima volta.
Del resto, chi poteva immaginare Leclerc a quasi mezzo secondo da Ericsson?
Chi poteva immaginare i motori Honda tranquillamente davanti alla McLaren di Frenando Alonso?
Chi poteva ipotizzare Hamilton, a parte la rogna del cambio, più lento di Bottas?
In fondo, mi aspettavo solo la sciocchezza di Max il Fenomeno. Se hanno inventato, oltre Manica, il verbo “ to Verstappen”, che significa sbarellare in pista, ci sarà un motivo.
Ma sto facendo il furbo.
Io proprio non ci credevo, in una Ferrari così.
Tutta la prima fila Rossa.
Sbalorditivo.
Stupefacente.
E l’incazzatura di Kimi, post pole di Seb, è indicativa.
Sta a dire: questa potrebbe una gara che ce la giochiamo tra noi.
Auguri ai nostri Leoni del deserto.
Dopo di che, valeva quando in prima fila c’erano gli Argentati.
“I punti si fanno alla domenica” (Michael Schumacher)