Quando in questo ameno luogo varammo la prima edizione del Quizzone, beh, si poteva scommettere anche su Robert Kubica.
Era il 2010.
È passata una vita.
Cosa ci spinge ad inseguire un brandello di felicità?
A cosa dobbiamo quell’ansia di non rinunciare, magari per un istante solo! , a ciò che ci rende unici?
Penso che Kubica, con la sua testimonianza di tenacia, stia rispondendo anche per noi.
Io non so se il geniale Balconi/Calboni/Steve Jobs curerà di nuovo il Quizzone nel 2019.
Se lo farà, insieme alla eterna gratitudine mia avrà anche la gratitudine di Robert, ne sono sicuro.
E magari, se il proboviro vice Nume Odin rinuncia agli incarichi di governo, insomma Kubica lo invitiamo alla premiazione dell’Hamilton del Quizzone 2017 (cerimonia ancora da celebrare, che figura!) e 2018.
Nella attuale classifica il leader a una gara dal termine si chiama Nathan Falco.
Aaaargggghhhhh!!!
Nathan Falco!!!!
Aaargghhhhh!!!
Non che il mio nickname sia migliore, però contrariamente all’omonimo di Briatore junior io nemmeno sta tra i migliori cento.
Quando si dice l’incompetenza (mia).
Ps. La classifica del Quizzone come sempre è reperibile su deepred eccetera.
Ps2. Laurent Mekies è stato assunto dalla Ferrari quasi un anno fa. Ora, finito il gardening o come accidenti si chiama, può ufficialmente cominciare a lavorare per la Rossa. Auguri.