Continuo a rispondere.

sempre grazie a tutte e a tutti.

@philippe. Penso anche io che Whiting dovrebbe andare in pensione. E ci vorrebbero sempre gli stessi giudici.
@tarkonte. Già ne ho parlato, per me il progetto Marchionne su Alfa in F1 era e resta geniale. Poi ogni capo ha le sue idee, ci mancherebbe.
@ziopefo. Caro amico, se io pensassi che il mondiale è truccato pro Mercedes smetterei di occuparmene,alla mia età ho di meglio da fare! Non bisogna confondere le sensazioni con le certezze e come diceva Giovanni Falcone, idolo della mia troppo breve giovinezza, il sospetto non è l’anticamera della verità. È l’anticamera del peggio.
@rubinacci. Sarebbe utile avere sempre gli stessi commissari, magari portandone a cinque il numero. Così almeno i giudizi sarebbero omogenei.
@marchio. Grazie a te.
@aix9090. Quella notte causa giallo benzine fini…all’alba! Feci riaprire il bar dell’hotel e aspettai il sole sorseggiando caipirinha. Indimenticabile.
@sandrino14. Se io fossi presidente Fia mi farebbero dimettere nel giro di 24 ore e quindi non sarei in grado di combinare un accidente.
@KimiKaze.No, John Elkann non ha la stoffa di Sergio Marchionne.
@parabolica. La Formula Uno sta cambiando pelle. Io non credo che morirà , a patto di saper combinare modernità e tradizione.
@The Rocker77. Sorry, ti correggo. Io non ho mai scritto che questo campionato è falsato. Poi tra chi commenta i miei testi ci sono pareri diversi, ai quali io sono da sempre felicemente estraneo.
@alex B. Non conosco Elkann e non conosco Camilleri. So chi sono, ovviamente. Ma è diverso.
@daniela. Kimi ha le idee molto chiare sul 2019, stai tranquilla.
@sebbiano5. Bottas in Ungheria non è stato contento delle parole di Wolff ma è un professionista. Farà quello che deve, vedrai.
@saelicar. Perdonami ma non comprendo cosa c’entri il ruolo del Cola a Liberty con la scomparsa di Marchionne.
@tega. Gli inglesi storicamente non amano la Ferrari. Hanno un complesso di inferiorità. Ai complotti io già ho detto che non ci credo.
@malvestiti. Vettel in certi ambienti non è popolare e dunque non gli perdonano niente. Però io penso anche che sia possibile selezionare quello che si legge.
@askyone. È semplice. Se hai ancora dentro la passione, segui i Gp. Se te l’hanno svuotata, la passione, e nemmeno avresti torto, suggerisco le freccette o il biliardo.
@verardi. Arrivabene ha un pessimo carattere ma io lo confermerei, è un ferrarista vero.
@alex. La Ferrari dal 2015 ha riorganizzato i metodi di lavoro e i risultati sono stati un premio incoraggiante.
@antonio. A fine 2019 il mercato piloti subirà un drastico rimescolamento e alcuni team si sono già mossi con largo anticipo sulla scadenza.
@giuseppe. Speriamo di vederci presto. Alonso con la Rossa di Vettel avrebbe quest’anno combinato meno, perché non è mai stato un fulmine in qualifica e le pole di Seb le faceva al bar con Briatore.
@mimmo. In Ferrari a fine 2009 ci rimasero male, quando seppero dell’accordo Schumi Mercedes. Con il senno del poi, fu un male per Michael e un male per la Rossa.
@dona. Ricordati che Marchionne ha confermato Raikkonen nel 2015, nel 2016 e nel 2017. Il resto è aria fritta.
@rossocorsa. Mi piacerebbe ritrovare Didier Pironi per sentire la sua versione sulla dannata gara di Imola82 e per sapere se riuscì a parlare da uomo a uomo con Gilles prima della tragedia di Zoldet.
@faber. Penso che nel giro di 6-9 mesi capiremo dalle mosse di Camilleri che impronta intende dare al reparto corse. Adesso è presto.
@fede. Guarda, io collaboro con Sky e quindi non faccio testo. Però non si possono paragonare le mele con le pere. Una partita di Champions in chiaro farà sempre più spettatori della stessa partita trasmessa a pagamento. E questo vale per ogni evento pay. La Champions è criptata, salvo pochi match, da quasi vent’anni. Ti sembra in crisi di appeal?…
@isabel. Grande ufficiale di gara! Non credere alle scemenze, almeno tu nell’universo. La F1 ha molti difetti ma di solito vince l’auto migliore con il pilota più adatto. Do you remember Schumi?
@amoferrari. Grazie.
@deutschefsrher. Ciao. Avessi tempo incontrerei tutti, comunque come scrivo sempre mai dire mai. Sul resto la Ferrari non è in balia degli eventi, a cambiare tutta la prospettiva è stato l’autogol di Hockenheim.
@ciancola. Il giornalismo è la mia vita e talvolta sospetto avessero ragione le donne che mi accusavano di amarlo (il giornalismo!) più di loro. Oggi io non incoraggio nessuno a percorrere la mia strada, perché il mestiere offre sempre meno l’occasione di farsi una vita (scrivendo o parlando). Ma se uno ci crede proprio, fa bene a provarci. In caso contrario, tanto meglio per le donne (di chi rinuncia al giornalismo, io mi sono ritirato come Schumi a Suzuka nel 2006).
@Maverick McLaren. Accetto l’invito aspettando di conoscere il menu.
@blade spirit. Rispondi al tuo bimbo che Kimi non vince perché tiene troppo alle coronarie. Le mie.
@alessandro. Di corse da brivido ne ho viste dal vivo pure troppe ma per ovvi motivi nessuna eguaglierà mai Suzuka 2000.
@marco andretti. Se un domani la Ferrari avesse come piloti Schumi Jr e Alesi jr esigo Todt jr team principal così vediamo cosa fa Todt senior in Fia…
@riccardo F1. A Maranello sanno che è dura ma non hanno smesso di crederci. Poi, s’intende, con la sola convinzione mica si vince!
@un Dario qualsiasi. A me Leclerc piace. Verrà il suo momento, certo è stato ridicolo glorificarlo quando è andato bene e tacere quando ha sbagliato…
@sportoletti. Ricciardo è molto forte. E Vettel se lo ricorda bene. Aveva senso andare da Seb, che si sta facendo un mazzo tanto!, a dirgli, sai cosa c’è caro, mentre tu ti sbattevi per la causa noi abbiamo ingaggiato un altro top, che in Red Bull ti stava pure davanti. Genialata! Ohne mich, o qualcosa del genere, senza di me, dicono i tedeschi. Ecco, appunto. Senza di me.
@pellicano. Dico anche a te quello che ho sempre sostenuto. Sul Marchionne “globale” giudicherà la storia. Del Marchionne ferrarista io, da ferrarista, posso parlare solo bene.
@dal canto. Ricciardo ha due carte. Se la Renault va, fa bingo. Se Renault non decolla, nel 2020 è libero di cercare qualcosa di meglio.
@312T4. John Elkann sa zero di corse. Spero abbia buoni consiglieri.
@fatale. Boh, secondo me la radio non ha mai fatto vincere nessuno. Non Vettel, non Hamilton. Le conseguenze del dopo Marchionne, a tutti i livelli, le scopriremo solo vivendo.
@Thommy21. Tempo fa scrissi un post sull’argomento perché Kimi è impopolare tra i media (solo italiani, eh). Vedi di recuperarlo. Io credo che le cose recentemente dette da Horner e Wolff sul congedo di Alonso spieghino tanto. In Italia, sorry, per anni le hai lette solo qui. Shakera Briatore e compagnia bella e tutto si tiene. Sai, i fatti sono cocciuti. Quando chiedi: ma come mai Marchionne, idolatrato per altre cose, ha confermato Raikkonen nel 2015, nel 2016 e nel 2017 se è così scarso? Eh, non ti rispondono (ah, tra parentesi: e Sergio non ha mai pensato di riprendersi Nando, che sarebbe tornato a piedi. Chissà come mai!)
@raik7777. Si, Spa 2008 fu un duello tra titani. La pioggia fregò Kimi, che aveva già vinto. Pensa che a tavolino, per penalità di Hamilton, la spuntò Massa!
@maico Santini. Sinceramente non so che accordo ci sia tra Liberty e Miami. Di solito però nessun pasto è gratis, in F1.
@SV. Ah, il campione di tutti gli sport che più ho amato non l’ho visto competere dal vivo, per ragioni anagrafiche. Era Pietro Mennea.
@ayrton. Come hai visto, Alonso si è preso un anno sabbatico. Al top non lo voleva nessuno. Credo Fernando farebbe bene a porsi qualche domanda, ma noto che insiste con i suoi atteggiamenti soliti. Peccato.
@matteoB76. Con John Elkann ho scambiato due parole di cortesia una volta a Istanbul. Non posso dire di conoscerlo. Speriamo bene.
@leonardo. Tu stesso, citando Panis97 o Vettel08, ti rendi conto che non da oggi il team cliente ha vita dura. Non è certo una novità. Semmai il guaio è il crollo di McLaren e Williams, certo non imputabile in esclusiva a fornitori “cattivi”. Fossero restate, Mcl e Williams, sul loro standard, oggi avremmo una F1 con cinque scuderie al vertice. E sarebbe bellissimo.
@ilcontoinrosso. Non posso sapere come funzionerà a Maranello la coppia Elkann-Camilleri. Non sono Nostradamus e non faccio pronostici.
@nigel73. Verrà il giorno di un pranzo! Di emozioni la F1 me ne ha date tante. In ordine cronologico, l’ultima è stata la doppietta Rossa a Budapest nel 2017.
@corrado riva. Rispondo con una domanda che spiega tutto. Scusa, da quanti anni i due piloti Ferrari NON vincono lo stesso numero di gare in una stagione? Guarda che è tutto chiaro, da sempre o quasi.
@andrea Mingardi. Grazie per le belle parole. Nella mia carriera di automobilista, sono andato a periodi, come Picasso. Ho avuto il periodo francese (dodici anni), tedesco (15 anni), infine italiano (13 anni, a oggi).
@wlerosse. Quasi tutti i piloti Ferrari che ho conosciuto amavano le Rosse. Non faccio una classifica perché poi i sentimenti intimi dei diretti interessati uno non può pretendere di conoscerli. Di sicuro Alesi era (lo è ancora) un fanatico del Cavallino.
@Raf P. Siamo sempre lì. Gli inglesi non amano la Ferrari, è risaputo. Ma la Fia ha sede a Parigi e ha un presidente francese…
@Thommy21. La storia di Kimi l’ha scritta, giustamente, chi lo conosce meglio di me. Io sono anziano per certe cose…
@albe. La Ferrari ha perso il suo capo in modo traumatico. Gli eredi faranno a modo loro ed è giusto così.
@gabriel Nuvolari. Credo che per i giovanissimi sia cambiata la cultura di vita, anzi tutto. Poi non scordiamoci che oggi di Xsport, cioè estremi, ce ne sono tanti, una volta in pratica esisteva solo il motore. 40 anni fa per un diciottenne Gilles era un mito assoluto, oggi per un diciottenne Hamilton e Vettel sono due piloti. È una differenza di percezione.