Poiché il dibattito sulla retro di Hamilton non troverà soluzione condivisa, sentiamo il delirante cloggaro Roli cosa ha da dire sul ritorno in pista di Marc Marquez. Io allegramente mi dissocio, non è affar mio.

ROLI SCRIPSIT
E’ tornato. A Portimao 2021 Marc Marquez si è riappropriato della Honda, che attualmente sembra la peggior moto della griglia MotoGp.
HRC l’ha aspettato, tutto il paddock aspettava il suo ritorno e nel bel mezzo della attesa Andrea Dovizioso ha perso il posto.
Secondo me, il come back va valutato così.
Marquez si presentava dopo un infortunio che segna uno spartiacque nella sua carriera. A me, scusate, è tornato in mente Michael Schumacher. Non per le conseguenze di Silverstone e relativo botto del 1999. Ma per la sua riapparizione del 2010, chiamato da Ross Brawn ad affiancare Nico Rosberg sulla Mercedes.
Non è mai stato chiarito compiutamente, ma io sono tra quelli che sospettano che Michael, nel 2010, non si fosse mai ripreso da un botto in moto in superbike.
E così torno a Marquez.
La lesione del 93 iberico non è grave come fu quella di Michael ma per guidare una MotoGp la forza del braccio destro serve tutta e non sappiamo ( nessuno lo sa) quanta ne ha ora Marc né quanta ne avrà in futuro senza contare che la gara ha evidenziato quanto sia cambiata la sua postura al manubrio ma la HRC ora ha un bisogno estremo di Marquez alla guida, la moto non funziona ed i competitor prendono vantaggio, abbiamo visto a Portimao quanto valore aggiunto porti il Pilota su una MotoGp.
Oggi Marc Marquez è di fronte ad un’ennesima Sliding Door; reinventarsi alla guida come fece Mick Doohan. Dopo il tremendo impatto del 1992 che gli tolse la mobilità della caviglia destra e dopo che il Dott. Costa gli salvò gamba e vita, Mick tolse la leva del freno al piede destro e mise una specie di pulsante al mabubrio sinistro sotto la frizione imparando a frenare con quello. Mick vinse poi 5 mondiali consecutivi dal 1993 al 1998 per ritirarsi poi nel 1999 causa una nuova frattura grave alla martoriata gamba destra.
Oppure, Marquez può provare a guidare meno irruento nell’ingresso curva assecondando una spalla e braccio destro che non sono più prestanti al 100% e non lo saranno mai più.
C’è chi mi assicura che anche al 70% un Marquez può battere il resto della griglia di partenza della MotoGp, io non lo credo anche perchè il livello dei Piloti 2021 si è alzato ulteriormente ed ancora si alzerà con l’avvento dei Rookies.