Si è appena concluso il mondiale della MotoGp.
Io ne so poco.
Mi fa piacere ospitare l’opinione di un esperto.

ROLI SCRIPSIT
 
Quello del 2019 è stato l’ultimo campionato dell’era dominata da Marc Marquez, per il 2020 causa i troppi imprevisti non può essere identificato un vero e proprio “Padrone” nonostante il titolo meritato da Mir per i piloti e dalla Ducati per le marche.
Ispirato dal mio gattone Merlino che ha mi affianca nella stesura di questo vaticinio, provo ad immaginare cosa succederà l’anno prossimo sulle Moto più veloci del pianeta Terra.
Per capire dove andremo bisogna ricordare da dove veniamo e chi siamo; di sicuro finisce un’epoca in cui esistevano delle certezze, la prima è che l’esperienza bilancia lo svanire delle forze dato dall’eta, che gettando il cuore oltre l’ostacolo si possono battere moto e piloti anche superiori, che la Ducati ha il Motorone e la Yamaha curva meglio e soprattutto abbiamo imparato che i campionati sono più belli se sul podio si alternano 15 piloti invece dei soliti tre o quattro.
Ma la prossima stagione….riuscirà Marc Marquez novello Niki Lauda a risorgere come fenice dalle fiamme della sventurata clinica spagnola del Dott. Tersillos?
Tornerà e mamma Honda riuscirà a dargli un mezzo competitivo?
Mir che sulle sue qualità di Pilota ci si può scommettere sarà un nuovo “ragazzo fortunato”  come fu Button nel 2009 o inaugurerà un filotto di Vittorie come Mick Doohan Suzuki permettendo?
Dopo lo stop di Pedrosa anche Andrea Dovizioso esce silenziosamente dal proscenio, all’ombra dei riflettori proverà a far diventare grande l’Aprilia dell’Ing Massimo Rivola ultimo DS Ferrari dell’era Domenicali?
Pedrosa sta facendo crescere molto bene la moto Austriaca perché noi no?
Nuovo team VR46 in Motogp, Luca Marini ed Enea Bastianini possono essere due pulcini di lusso per il 2021 per poi diventare spietate aquile negli anni a venire, ne hanno tutte le qualità oppure la scarsa verve delle rosse bolognesi li marchierà come cloni di  Grosjean e Magnussen senza STEINER??
Nonno Rossi ed il figlioccio Morbidelli insieme nel Team Petronas riusciranno ad inventarsi qualcosa se la Yamaha trova quei 20 Cv. persi tra le carte degli ingeneri gialli di Iwata ?
Fabio Quartararo che se vince è italo-francese ma se perde è francese e basta come fu per Alesi..insieme al compgno di squadra Maverick Vinales farnno una stagione da Top Gun o passeranno un anno a rodersi dentro come Vettel spuntando una ad una le gare rimaste su una Yamaha ufficiale che non va, non curva e mangia le gomme come cevingumme?
Insomma, contando ben 5 Piloti in Top Class e sperando che le volte in cui risuonerà l’inno di Mameli siano sempre più di quelle riservate alla marcia Reale iberica, cosa scopriremo il 28/03/2021?