L’Aston Martin di papà Stroll sta facendo shopping.
Nel giro di poche settimane, il team controllato dal miliardario (in dollari) canadese ha strappato alla Red Bull due tecnici importanti come Dan Fallows e Andrew Alessi.
Papà Stroll ha ripetutamente dichiarato di voler vincere il titolo mondiale entro il 2025.
Come immagino sappiate, nello stesso periodo i Bibitari hanno sottratto a Mercedes un bel gruppetto di motoristi, per garantirsi la gestione della power unit che Honda lascerà in eredità a fine stagione.
Mi diceva il mio caro amico Luca Baldisserri, già ingegnere di pista di Schumi a Maranello e per un po’ tutor proprio di Stroll junior: in Formula Uno è indispensabile mettersi in casa gente in grado di portare idee nuove, magari non saranno sempre idee giuste, ma quando sei rimasto indietro devi aprirti a prospettive diverse, se non vuoi cadere vittima della rassegnazione.
Ecco, appunto.
Spazio sotto per il venerdì austriaco